Il pagellone nerazzurro 2012/13: Samuel, voto 6.5

Walter Samuel
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

pagellone nerazzurro SamuelOggi, per il pagellone nerazzurro 2012/2013, è la volta di un simbolo dell’Inter, in nerazzurro dal 2005 e assoluto protagonista del Triplete targato Mourinho, la cui stagione sotto la guida di Strama è stata caratterizzata da prestazioni di ottimo livello, ma anche da tanti infortuni che ne hanno condizionato la seconda parte di stagione.

Samuel: voto 6.5

Nelle previsioni di inizio campionato, The Wall avrebbe dovuto avere il ruolo di leader della difesa interista, pronto a sopperire alle lacune dettate dalla scarsa esperienza di giovani come Ranocchia e Juan Jesus.

Così è stato e non è un caso che l’Inter abbia ottenuto i risultati migliori con l’argentino in campo: puntuale nel comandare la retroguardia e impeccabile in marcatura, l’ex Roma è risultato decisivo nelle vittorie più importanti di questa stagione, come il 3-1 dello Juventus Stadium o il derby d’andata, deciso da un suo colpo di testa.

Il girone di ritorno ha visto Samuel alle prese con diversi guai fisici che ne hanno limitato l’impiego; non è un caso che le difficoltà degli altri centrali interisti siano coincise con l’assenza del difensore di Firmat.

Il suo futuro sulle sponde nerazzurre dei Navigli è ancora incerto. Il problema al tendine d’Achille sembrava spingerlo verso il ritiro ma, stando alle ultime indiscrezioni, Samuel potrebbe decidere di fare da chioccia ancora per un anno: la sua esperienza sarebbe vitale per la crescita di Ranocchia e Juan Jesus.