Inzaghi svela il retroscena: “Io come Ausilio”, poi sul nuovo ruolo di Buchanan

Le parole del tecnico nerazzurro in seguito alla vittoria rifilata al Frosinone, il paragone con Ausilio diverte i tifosi.

L’Inter ritorna alla vittoria, termina zero a cinque la sfida del Benito Stirpe. Dopo la sconfitta di sabato scorso contro il Sassuolo, la formazione di Simone Inzaghi non ha concesso alcuno scampo alla formazione di Di Francesco che nutre un urgente bisogno di allontanarsi dalla zona ardente della classifica.

Come preannunciato già alla vigilia del match, Simone Inzaghi ha lasciato spazio a una buona parte di calciatori poco impiegati durante la stagione ma la risposta è stata ottima. A lasciare la propria firma nel successo, infatti, sono stati anche Frattesi e Arnautovic, calciatori preziosi nonostante il ridotto impiego. Intanto, a pochi minuti dal termine della sfida sono arrivate le parole proprio del tecnico interista.

Frosinone Inter, Inzaghi: “Ho avuto ottime risposte”

I campioni d’Italia sono chiamati a concludere al meglio la fantastica stagione, tentando di sfondare il muro dei 97 punti dell’Inter di Mancini che garantirebbe il raggiungimento del record di punti della propria storia. Il primo mattoncino è stato inserito grazie al successo di questa sera, adesso bisognerà vincere le ultime due gare. Tutto è nelle mani degli uomini di Inzaghi, i tifosi vogliono scrivere una nuova pagina di storia. Intanto, in seguito alla sfida con il Frosinone sono arrivate le parole proprio dell’allenatore piacentino. Di seguito quanto dichiarato dal nerazzurro ai microfoni di Dazn:

“Tecnicamente sono stati bravissimi, abbiamo giocato molto bene in fase di possesso. In fase di non possesso potevamo fare meglio, abbiamo rischiato in più occasioni ma abbiamo fatto un’ottima prestazione. Il risultato non rispecchia l’andamento della gara”.

“Ieri, durante il torello con i ragazzi, ho sentito una piccola contrattura al polpaccio come Ausilio. Con la squadra e il pubblico si è creato un ottimo rapporto, abbiamo dedicato il percorso ai nostri splendidi tifosi”.

Inzaghi
Inzaghi nel postpartita, Spaziointer

Sul centrocampo: “Solitamente abbiamo Mkhitaryan che fa il doppio mediano con Calhanoglu, stasera avevamo Frattesi e Barella che è un giocatore pensante. È una mezz’ala molto forte, sta facendo grandissimi campionati da tanti anni”.

“Stasera ho avuto ottime risposte, ma non avevo bisogno della gara. Abbiamo giocatori che hanno fatto grande lavoro in settimana e per colpa mia non hanno avuto lo spazio che meritavano. Sono contento per Sensi che si è sempre allenato al massimo per avere spazio, ha fatto un’ottima annata”.

Su Frattesi: “Spero possa riconfermarsi, dipenderà molto da lui. Si è inserito subito bene e ha fatto ciò che doveva insieme a tutti i centrocampisti, poi nel calcio bisogna fare delle scelte. Di questo gruppo non vorrei rinunciare a nessuno”.

“Buchanan ci dà qualcosa di diverso con le sue caratteristiche, ha un ottimo dribbling. Sulla corsia di destra abbiamo tante alternative, poi Carlos Augusto può fare il terzo. Ho messo lì Buchanan che sta dando grandi risposte”.

Su Sommer: “Non è stato una scoperta a livello di campo, tutti conosciamo la sua carriera. È un grandissimo uomo, un mattone importante per lo spogliatoio”.

Sul digiuno di Lautaro: “Ne parlavamo, è il nostro capitano e abbiamo raggiunto ciò che volevamo. Deve continuare così, ha grandi responsabilità e ci ha regalato la Supercoppa con il gol al 91’”.

Impostazioni privacy