Inter, Lautaro torna a segnare ed eguaglia Lukaku: il dato

Lautaro Martinez torna al gol: il ‘Toro’ eguaglia il suo ex compagno di squadra Romelu Lukaku: nuovo record per l’argentino.

La 36esima giornata di Serie A si è aperta con il perentorio ritorno alla vittoria dell’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri hanno deciso di mettere un freno alle critiche, arrivate dopo la gara di Sassuolo, mettendo in mostra una prestazione straripante al Benito Stripe contro il Frosinone di Eusebio Di Francesco. Nonostante il titolo di campione d’Italia già acquisito, la formazione di Inzaghi non ha fatto alcun tipo di regalo ai ciociari, annichilendoli dinanzi ai propri tifosi con il pirotecnico punteggio di 5-0. Cinquina alla quale ha preso parte anche Lautaro Martinez, che ha interrotto il suo digiuno dal gol. Di Frattesi, Arnautovic, Buchanan e Thuram le altre reti nerazzurre.

C’è la firma del Toro sulla manita nerazzurra: Martinez torna al gol 

La manita nerazzurra porta anche la firma di Lautaro Martinez, tornato al gol dopo un lungo digiuno. L’attaccante argentino, entrato nei minuti finali della ripresa, ha ritrovato la gioia della rete che mancava dal 28 febbraio contro l’Atalanta. 

Inoltre, proprio con il gol rifilato ai ciociari, il capitano nerazzurro ha raggiunto quota 15 reti fuori casa in questo campionato di Serie A, eguagliando i record del suo vecchio compagno di squadra Romelu Lukaku nel 2019/20 e la leggenda Stefano Nyers nel 1949/50.

Nuovo record per Martinez
Lautaro Martinez torna al gol – (LaPresse) SpazioInter.it

Record prestigioso che Lautaro Martinez potrebbe legittimare sfruttando l’ultimo match della stagione lontano da San Siro contro l’Hellas Verona. Con il gol rifilato al Frosinone, il ‘Toro’ ha registrato la sua 24esima rete in questa stagione di Serie A, affermandosi il re indiscusso della classifica marcatori. 

Proprio Lautaro Martinez sarebbe ormai ad un passo dal rinnovo con l’Inter. Dopo lo Scudetto vinto, la società nerazzurra si starebbe preparando a blindarlo con un’estensione contrattuale fino al 2029, da 9 milioni a stagione. Le parti avrebbero raggiunto l’intesa di massima, restano da limare i dettagli. L’ufficialità attesa per il prossimo ritiro precampionato.

Impostazioni privacy