Dybala-Inter? Marotta risponde in diretta

Il big match della domenica di Serie A è alle porte. La sifda tra Atalanta ed Inter mette contro due tra le compagini che meglio esprimono un calcio offensivo e propositivo, oltre che essere un’importante gara in chiave Scudetto.

A pochi istanti dal calcio d’inizio, ai microfoni di Dazn, è intervenuto l’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marotta.

Marotta, Inter, Dybala

Queste le sue parole:

SU SANCHEZ: “La Supercoppa è stata una grande soddisfazione, ma dobbiamo già archiviare e pensare a stasera, così fanno le grandi squadre. Sanchez lo conosciamo e conosciamo il suo modo di comunicare, l’importante è che sul campo risponda all’allenatore e all’esigenze della squadra”.

SULL’ESULTANZA DI DYBALA: Rivolta a me? Io ieri ero a casa. Quando un giocatore come Dybala si avvicina allo svincolo è normale che venga accostato a molte squadre. Noi però davanti abbiamo un gran reparto, per ora siamo a posto così. Ogni club sta attento a monitorare le opportunità di mercato. Dobbiamo avere l’asticella molto alta, puntare in alto. Inzaghi è comunque contento dei suoi attaccanti”.

L’APPEAL DELL’INTER: “Credo che sia cambiato l’approccio alla vittoria. Abbiamo fatto una finale di Europa League, vinto uno Scudetto ed una Supercoppa. C’è consapevolezza e piacere di vivere emozioni e obiettivi intensi. Ora tutti ci guardano con ammirazione e desiderano venire qui, questo ci aiuta ad alzare il livello”.

SUL SUO RINNOVO: “Per noi dirigenti è più facile. Noi non abbiamo agenti, a noi basta meno per trovare l’accordo, anche uno sguardo. Io, Ausilio e Baccin siamo contenti di essere in questo club”.