Caos Plusvalenze: nel mirino i contratti di tre giocatori

Stando a quanto si legge su Calcio e Finanza, ieri sono state fatte acquisizioni anche su dispositivi informatici.

La Guardia di Finanza è alla ricerca di mail e messaggi tra dirigenti, responsabili e dipendenti relativi alle cessioni e scambi di calciatori tra il 2017 e il 2019.

Tra i temi dell’indagine i contratti con la clausola di recompra, ossia la vendita e il riacquisto, l’anno successivo, di uno stesso giocatore.

Al momento, però, nessuno risulta iscritto nel registro degli indagati.

Sede Inter, caos plusvalenze, contratti di recompra, indagini

Nei contratti con clausola di “recompra”, una società vende un giocatore generando per quell’anno una plusvalenza.

LEGGI ANCHE:  Sensi ad un passo dalla Samp, le ultime sull'inserimento di Thorsby nell'affare!

Dopodiché, lo riacquista ad un prezzo superiore l’anno dopo, ammortizzando però i costi e spalmandoli su più anni. La squadra che lo ha venduto mette, a sua volta, a bilancio una plusvalenza.

Tra i casi al centro dell’indagine ci sono quelli del portiere romeno Ionut Radu e dell’attaccante Andrea Pinamonti, “rimbalzati” tra Genoa Inter nel giro di due anni, ma anche del difensore Zinho Vanheusden.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI