Longhi: “Tonali? Giocatore futuribile. Per Kante spenderebbero anche 150 milioni”

bruno-longhi
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Sarà un mercato completamente diverso quello di quest’anno per la Serie A. Si restringono i tempi per le valutazioni e di conseguenza potrebbero arrivare diversi colpi inaspettati. Ai microfoni di Radio Sportiva, il giornalista Bruno Longhi prova ad analizzare quali saranno le possibili strategie della dirigenza nerazzurra nel prossimo mese.

LONGHI FA LUCE SULLA QUESTIONE TONALI: SERVONO GIOCATORI PRONTI

Non è ancora ufficialmente cominciato, ma è già l’argomento più discusso dalla fine delle competizioni. Anche il giornalista Bruno Longhi prova a tracciare le prossime mosse in casa Inter: “I nerazzurri vorrebbero allestire una squadra in grado di vincere subito. Non ci saranno le spese faraoniche che si potevano immaginare qualche mese fa”.

Con tempi ristretti non sarà facile prendere decisioni delicate. Spesso addirittura agli occhi dei tifosi certe scelte potrebbero non trovare facilmente spiegazione, come nel caso Tonali. Sulla questione Longhi spiega: “Posso dire con certezza che l’Inter quando pensava a Tonali non lo considerava un giocatore pronto da subito, ma futuribile. Se devi scegliere tra lui e Kante, scegli il secondo. Due anni fa in camera caritatis un amico di Conte mi disse che per uno come Kante avrebbe speso anche 150 milioni.