Skriniar, che succede? Lo slovacco è partito male: colpa della difesa a 3?

Skriniar, che succede? Lo slovacco è partito male: colpa della difesa a 3?


Skriniar, tutto bene? Sembrano lontane anni luce le prestazioni sfavillanti del difensore slovacco, che, come sottolinea Calciomercato.com, non ha iniziato la stagione nel migliore dei modi.

ALLO SLOVACCO MANCA LA DIFESA A 4?

La sconfitta contro la Juventus ha evidenziato un grosso problema. Anzi, grossissimo: Milan Skriniar sembra spaesato e continua ad essere il più lontano possibile dal colosso della passata stagione. Ma cosa manca? Per quale motivo la condizione del numero 37 è calata così drasticamente?

La mentalità non ci manca, forse pecchiamo nel capire i tempi di gioco, quando attaccare, quando pressare, quando attendere.

Queste le parole del difensore nerazzurro al termine del derby d’Italia: come dargli torto? D’altronde, il gol vittoria di Gonzalo Higuain è il risultato di un errore difensivo nel dettare i tempi del numero 21 bianconero, un po’ come successo al Camp Nou con Luis Suarez. A Milano Bastoni, a Barcellona Godin. Ma torniamo a Skriniar.

Il problema, apparentemente, sembra la disposizione tattica voluta da Antonio Conte: sia Diego Godin (uscito acciaccato dalla sfida con la Juventus) sia Milan Skriniar si trovano in difficoltà con la difesa a 3, abituati ad ereggere un muro affianco ad un solo difensore centrale. Come si è potuto notare ieri sera, Skriniar fatica moltissimo nel calcolare i tempi d’uscita, come testimonia il suo errore nel primo gol bianconero firmato Dybala; in più, in occasione del gol del numero 10 anche la cattiveria agonistica sembrava svanita.

Insomma, il popolo interista non può far altro che sperare: per riuscire ad impensierire questa Juve c’è bisogno che la muraglia difensiva non abbia nessun mattone fuori posto, neanche quello di Milan Skriniar.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy