Inter, ritorno a sorpresa: notizia inaspettata

Conquistato il 20° Scudetto, ora l’Inter è pronta a preparare la squadra per la prossima stagione. C’è una grossa novità sul parco attaccanti.

Uno Scudetto meritato, stravinto e voluto per tutto l’arco della stagione. Simone Inzaghi vince così il suo primo campionato dopo tre anni di Inter. Artefice di un gioco armonioso, veloce, offensivo e che ha saputo mettere in ginocchio mezza Europa, quella dell’allenatore piacentino è una trama di gioco indissolubile e destinata a protrarsi nel tempo.

Futuro che quindi è a forti tinte nerazzurre quello dell’ex tecnico biancoceleste. Con l’avvicinarsi del mercato estivo poi, l’Inter è pronta a puntellare una rosa che ora non si vuole più fermare e che anzi, è già con la testa al prossimo trofeo.

Taremi ok, Correa può tornare se…

L’Inter come ogni anno sul mercato è pronta ad aggredire prima di tutti i costi zero e tutti i giocatori in scadenza di contratto con i rispettivi club. Ne parla oggi TuttoSport, che sottolinea come Taremi e Zielinski siano già praticamente cosa fatta.

Due giocatori di un’esperienza pluriennale, con il primo che andrà ad aumentare il valore di un parco attaccanti già importante e il secondo invece che conosce molto bene il campionato italiano e non farà fatica a ritagliarsi dello spazio anche nell’Inter di Simone Inzaghi.

Inzaghi che conosce molto bene anche un altro attaccante oggi in prestito ma che con molte probabilità potrebbe presto tornare ad Appiano Gentile, si parla ovviamente di Joaquin Correa. L’argentino, ex Lazio è sempre stato un po’ il figlioletto di Inzaghi, che in ogni momento ha cercato di proteggerlo e farlo crescere.

Taremi e Correa pronti per l'Inter
Joaquin Correa, attaccante argentino in forza al Marsiglia di proprietà dell’Inter. (LAPRESSE) spaziointer.it

Dopo una stagione con il Marsiglia, il suo futuro dipenderà dal piazzamento della squadra francese in Europa League. Se infatti dovesse vincere la competizione, la conseguente qualificazione in Champions League farebbe scattare l’obbligo di riscatto. 

In caso contrario, lo rivedremo presto tra le fila nerazzurre pronto a subentrare quando chiamato in causa ed a far di tutto per ritagliarsi un posto da grande protagonista a bordo della nave dei campioni d’Italia.

Campioni d’italia che ora, saranno impegnati domenica nella partita casalinga contro il Torino di Juric, a seguire la parata col bus scoperto fra le vie di Milano, con i tifosi in festa, pronti a festeggiare insieme ai loro campioni quello che a tutti gli effetti è uno Scudetto storico, sia per come è stato vinto che come.

Impostazioni privacy