Rotta verso il derby: resurrezione o pesce d'aprile?