IL PEGGIORE - Ansaldi in perenne difficoltà con Suso e ancora in ritardo di condizione

IL PEGGIORE – Ansaldi in perenne difficoltà con Suso e ancora in ritardo di condizione


Cristian Ansaldi si becca la palma di peggiore in campo in questo derby. Il terzino argentino ha dimostrato per l’ennesima volta di non essere entrato pienamente in condizione, forse ancora per colpa dell’infortunio al ginocchio che lo ha colto prima dell’inizio ufficiale della stagione. L’affanno dell’ex genoano è stato tangibile per tutta la durata del suo match, fin quando Pioli non è stato costretto a sostituirlo con Nagatomo. Suso è stato un autentico incubo ogni volta che lo ha puntato, rendendolo incapace di leggere le sue finte e i suoi movimenti. Episodio lampante il primo goal rossonero, nel quale lo spagnolo si è portato con facilità il pallone sul suo piede preferito prima di calciare in porta: non era forse il caso di prevedere che Suso si sarebbe portato il pallone dove avrebbe avuto più possibilità di far male? Ansaldi-19

Anche spalle alla porta il milanista è riuscito a prevalere, difendendo molto bene il pallone e permettendo alla sua squadra di salire e di prendere campo grazie ai numerosi falli guadagnati. Falli che hanno condizionato il rendimento dello stesso Ansaldi, ammonito all’inizio del secondo tempo e poi molto meno deciso nei successivi contrasti di gioco. Abbastanza carente anche la fase di spinta, con Perisic raramente assecondato nelle sue iniziative. Decisamente sottotono il suo contributo finora alla causa, soprattutto per quelle che erano le attese dopo la sua prima ottima stagione in Italia al Genoa. Sarà in grado di riprendersi nei prossimi match?

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy