Milito ricorda il 2010: "Un gruppo fenomenale e umile, la Champions un sogno"

Milito ricorda il 2010: “Un gruppo fenomenale e umile, la Champions un sogno”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Dopo aver abbandonato la carriera da calciatore una settimana fa, Diego Milito ha concesso un’intervista all’emittente televisiva Tyc Sports, durante la quale sono stati mostrati anche dei video-messaggi arrivati da alcuni suoi ex compagni, da Palacio a Stankovic, passando per Zanetti e Cambiasso. Il Principe ha ovviamente parlato molto della sua esperienza all’Inter, facendo riferimento soprattutto al 2010 e al raggiungimento del Triplete. Ecco le sue parole:

Cambiasso“Il gruppo dell’Inter era composto da giocatori fenomenali, tutti nazionali, ma allo stesso tempo anche da persone molto umili e ciò era fondamentale per vincere. Zanetti è un caro amico e una grande persona, con lui, Samuel e Cambiasso abbiamo cucito una grande amicizia che dura tuttora. Già ci conoscevamo prima e quell’anno fu fantastico. La Champions fu la ciliegina sulla torta, i tifosi la chiedevano dal primo giorno in cui sono arrivato e riportarla all’Inter dopo 45 anni è stata un gioia immensa. Da piccolo mi alzavo la notte con mio fratello Gabi per vederla e sognare di giocarla, figuratevi cosa voglia dire vincerla e segnare in finale. Con il Cuchu avevamo un rito: andavamo sempre a cena nello stesso ristorante prima di ogni gara di coppa. Devo tutto all’Inter e a Mourinho: mi hanno dato fiducia e concesso di vincere tutto. Ne sarò sempre grato”.

Un sentimento sicuramente contraccambiato sia dall’allenatore portoghese, presente in Argentina nella sua partita di addio, che da tutto il popolo interista, che al Principe deve delle gioie indescrivibili e inimmaginabili sino a prima del suo arrivo.

 

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy