Mancini in conferenza: "Mourinho non disturberà, il ritiro non piace a nessuno ma serviva..."

Mancini in conferenza:

Mancini torna a parlare dopo il silenzio stampa imposto dalla società in virtù della partita con la Fiorentina. Ecco gli stralci più interessanti della conferenza conclusasi da poco:

RITIRO - Non piace a nessuno esserci, ma era necessario fare qualcosa per invertire il trend. Spero possa essere cambiato qualcosa.

TITOLARI E MODULI - Stavolta non li so i 5 titolari. Credo che cambiare modulo non sia un grande problema per il sistema che usiamo in generale. Non è che abbiamo mai variato così tanto. Le modifiche fatte finora in attacco non mi sono dispiacIute

EDER E PALACIO - Il Trenza è straordinario, anche quando non riesce a segnare, è un esempio per tutti. Peccato che per lui l'età stia passando come tutti, ma nonostante tutto è ancora lì. Non credo che Eder sarà condizionato. Si è rivelato molto utile anche se non ha fatto goal, deve rimanere solo tranquillo. Credo abbiamo fatto un buon acquisto.

TERZO POSTO - Ci crediamo tutti, sia io che Thohir. Lui è molto tranquillo e crede nell'obiettivo, come me. Partite ce ne sono tante e possiamo rimontare.

MOMENTO E STIMOLI - Può capitare nel calcio anche senza precise ragioni tecniche o tattiche, a volte va male e invece a volte fai dei filotti di vittorie quando meno te lo aspetti. Possono starci anche motivazioni strane, per questo siamo stati zitti dopo Firenze. Ai giocatori ho detto di ritrovare serenità e consapevolezza. Dobbiamo parlare poco e lavorare molto. Se fosse per me non farei nemmeno la conferenza.

SQUALIFICHE - Sono molto dispiaciuto per Kondogbia, spero gli tolgano una giornata. Telles è bravo e sta conoscendo il calcio italiano, a fine anno vedremo se riscattarlo. Nagatomo rinnova? A gennaio poteva andare in Premier ma è rimasto, ora discutiamo per il contratto.

CENTROCAMPO - Andremo in 4, porterò anche un ragazzo della Primavera. Spero che Melo possa tornare come all'inizio, quando era utile per esperienza e qualità.

MOURINHO - Moratti è proprietario per il 30% e può invitare chi vuole. Mourinho non disturberà.

 

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Bernardo Cianfrocca
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram