Bergomi: "Serve complicità tra allenatore e società. Vidal può dare tanto"

Bergomi:

Ai microfoni di Sky Sport 24 Giuseppe Bergomi ha detto la sua per quanto riguarda l'Inter dopo l'arrivo di Arturo Vidal. Diversi gli argomenti toccati dal difensore campione del mondo, a partire dal mercato con l'interesse dei nerazzurri per N'golo Kante, passando per le questioni societarie fino a dei pareri su Vidal ed Eriksen.

SU KANTE

"Nella sconfitta del Chelsea contro il Liverpool il numero 7 dei blues è stato uno dei migliori in campo, sarebbe un innesto importante che può fare bene".

SUI RAPPORTI CONTE-DIRIGENZA

"Per quanto riguarda Conte penso che per il suo percorso di crescita debba trovare una migliore convivenza con la sconfitta, senza farne questioni di vita o morte. Se la società, l'allenatore e i giocatori sono disposti ad andare nella stessa direzione non ci saranno problemi".

SU VIDAL ED ERIKSEN

"Il cileno negli ultimi tempi non ha inciso come ha fatto in passato, vedremo come si presenterà al pubblico interista, non c'è dubbio sulle sue doti da leader che si sono viste più volte. Senza contare che può coprire diversi ruoli, a centrocampo e non solo. Ma non lo metterei trequartista: quello è un ruolo rischioso nell’Inter, finisci con l’allargare le punte e le svalorizzi, compromettendo le combinazioni fra gli attaccanti. Può comunque giocare più avanzato, le soluzioni sono tante. Probabilmente Eriksen avrà ancora difficoltà ad inserirsi, servirebbe un forte cambiamento in fase di non possesso, troverà spazio grazie alle sue indiscusse capacità tecniche".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram