Stadi chiusi per colpa del Covid: l’Inter tra i club più penalizzati

Italy, Milan, september 25 2019:  during football match FC INTER vs SS LAZIO, Italy League Serie A 2019/2020 day5, San Siro stadium
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

L’Inter è una delle società più colpite dal perdurare degli stadi vuoti causa Covid-19. Il passivo si aggira intorno ai 50 milioni.

Il Covid inguaia i bilanci nerazzurri

Gli stadi vuoti sono una delle immagini più emblematiche dell’emergenza coronavirus in atto nel Mondo.

Il perdurare di queste restrizioni, testimoniato dal nuovo Dpcm del Governo, ha e avrà numerosi contraccolpi sul bilancio delle società calcistiche.

Il nuovo Dpcm, infatti, ha prorogato fino al 7 ottobre 2020 la chiusura degli stadi e, come riporta il quotidiano Libero: “Ogni giornata senza pubblico porta con sé danni comunque consistenti: almeno 7-8 milioni a turno e poco meno di 300 milioni di solo botteghino se l’intero campionato 2020/21 dovesse disputarsi con le tribune vuote”.

Le casse delle società di calcio risentiranno notevolmente di tutto questo caos e, tra i top Club, l’Inter è tra quelli più penalizzati.

La società nerazzurra dovrebbe perdere 2,1 milioni per ogni partita di Serie A per un totale di 49 milioni a bilancio.

Tra le altre società del Campionato italiano, il Milan perde circa 10 milioni in meno dei cugini nerazzurri, ma entrambe le squadre di Milano sperano di avere un San Siro parzialmente occupato per il Derby del 17 ottobre.