TMW - Sconcerti: "Conte in discussione sarebbe clamoroso ma ha toppato la stagione. Eriksen non basta"

TMW – Sconcerti: “Conte in discussione sarebbe clamoroso ma ha toppato la stagione. Eriksen non basta”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Mario Sconcerti, noto giornalista italiano ha commentato la situazione dell’Inter di Antonio Conte, che secondo lui non merita l’esonero, ma ha tappato la stagione:

Vidal non era in vendita, per cui c’è poco da fare… Ci sono tanti giocatori da 8 e altri da 10, Eriksen è tra i primi e credo possa essere impiegato meglio, anche se non basterebbe a far cambiare l’Inter. Fa parte della fase molto confusa che c’è in società tra parte dirigenziale e tecnica, in sintesi tra Marotta-Ausilio e Conte. Oppure Oriali o chi scrisse la famosa mail sbagliando indirizzo e recapitandola direttamente all’Inter”.

Sulla possibilità di esonerare Conte non ha dubbi:

“Sarebbe clamoroso, anche perché licenziarlo costa un pacco di soldi, avendo altri due anni di contratto a 11 milioni netti, una storia da 40-50 milioni. Mi sembra chiaro che il lavoro di quest’anno sia andato bruciato: sia per i risultati, sia perché lo stesso Conte più volte ha sottolineato che questa non è la sua squadra. Non credo avrebbe troppa voglia di continuare così. Penso che Conte questa stagione l’abbia toppata di brutto. Se una classe non rende, la colpa la dai al maestro. Alla fine, rimangono tante polemiche e molti giocatori non valorizzati. Credo che la società l’abbia supportato in tutto e per tutto, non rispondendo mai alle provocazioni di Conte che non aveva i giocatori che voleva. Io seguo il calcio da tanto tempo, e una sfacciataggine come la sua non l’ho mai vista. Più in generale penso che squadre vincenti non ce ne siano in questo campionato, a partire dalla Juve: vedo tante splendide squadre perdenti, forse per la prima volta nessuno merita di vincere il campionato per quanto ha convinto e dominato”.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy