Dalbert: "L'Inter è battibile, io via da Milano perchè..."

Dalbert:

Intervistato dal Corriere dello Sport, l'ex terzino nerazzurro Henrique Dalbert ha parlato della prossima gara della sua Fiorentina proprio contro i nerazzurri.

"LUKAKU E LAUTARO DUE FENOMENI, NOI UGUALMENTE MOTIVATI"

Il laterale brasiliano ha commentato non solo la situazione delicata della Viola, ma anche del suo addio all'Inter e delle motivazioni con cui i nerazzurri si presenteranno al Franchi domenica.

Sull'Inter - "Via dai nerazzurri? Così è la vita, ha deciso l'allenatore e io volevo ritagliarmi dello spazio. L'esperienza alla Fiorentina è stata la scelta migliore che potessi fare. Lukaku e Lautaro sono fenomeni veri, di quelli capaci di dar fastidio con un solo movimento. E poi attenzione a non trascurare Brozovic, che conosco molto bene e che può fare la differenza. Non esiste una squadra invincibile, pur avendo un organico di qualità".

Sulla Fiorentina - "Non ci aspettavamo questo calo, sono rimasti tutti sorpresi. Viviamo una situazione difficile, ma siamo pronti a uscirne. Stiamo lavorando per tornare alla vittoria e io, ad esempio, sono arrabbiatissimo. Dobbiamo convergere questa rabbia sul terreno di gioco. Montella? Non penso al fatto che possa saltare l'allenatore, sono concentrato solo sul vincere. Stimiamo tutti il mister, è un tecnico fantastico e un'ottima persona. Io, in campo, correrò anche per lui, così come farà il resto della squadra. Loro saranno molto motivati dopo la gara di Champions, ma noi non saremo da meno: abbiamo più di mille motivi per dover fare bene. Ribery? È un giocatore importantissimo, mi ha aiutato fin da subito".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram