Inter, Conte: "Io primo insufficiente, i miei errori hanno inciso"

Inter, Conte: “Io primo insufficiente, i miei errori hanno inciso”


Al termine del match contro lo Slavia Praga, anche Antonio Conte ha parlato della prova opaca dell’Inter. Il tecnico nerazzurro si è preso molte delle colpe, facendo però notare come si debba cambiare rotta.

“CAMBIARE ROTTA”

Ecco le parole di Antonio Conte per quanto riguarda le responsabilità della prova opaca dell’Inter: “Sicuramente lo Slavia Praga ha giocato all’europea, con ritmo elevato e intensità. Fin qui abbiamo trovato squadre che ci hanno aspettato, loro invece ci hanno aggredito.  Non sono soddisfatto della prestazione di questa sera: il primo responsabile sono io, perché non ho inciso nelle scelte. Non c’è da cambiare, i ragazzi vanno lasciati tranquilli, ma non è questo il calcio che vogliamo fare. Dobbiamo migliorare: quando ci sono difficoltà, dobbiamo mostrare più personalità. Difficoltà fisiche? Stiamo parlando del nulla, ci hanno battuti in tutto stasera.”

Per quanto riguarda il gioco: “Non abbiamo mostrato niente della nostra idea di gioco. Pensate che arrivo, tocco e diventano cigni. Da parte dei ragazzi c’è voglia di lavorare, ma il livello è alto e bisogna crescere. E’ giusto che quando ci sono queste prestazioni sia io il primo a prendermi le responsabilità. Dobbiamo stare tranquilli e non farci prendere dall’entusiasmo, ci sono tanti nuovi dentro”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy