Obiettivo plusvalenze: ecco i nomi dei sacrificabili

Obiettivo plusvalenze: ecco i nomi dei sacrificabili


Nonostante l’uscita dal settlement agreement, la nuova Inter dovrà comunque generare 30 milioni di plusvalenze entro il 30 giugno.

30 MILIONI DI PLUSVALENZE

Il Corriere dello Sport cerca di delineare quali saranno i possibili movimenti che la dirigenze nerazzurra dovrà fare per riuscire a superare il problema. Se sembrano molto probabili le uscite di Gavioli e Rizzo al Genoa per un totale di 9,5 milioni e quella di Merola al Bologna per 500 mila euro, le altre trattative sembrano aver subito uno stop. Per Vanheusden, su cui era piombato forte lo Standard Liegi, si è fermato tutto. La società belga infatti ritiene troppo alta la valutazione del giocatore e aveva bloccato tutto. Sul giovane giocatore c’era anche l’interesse del Sassuolo, ma anche per loro la quotazione resta alta.  Ora si cerca la cessione di un giovane che possa garantire un’introito di almeno 5 milioni. In pole position c’è l’idea Gravillon ma l’affare non consentirebbe una plusvalenza così alta. La soluzione potrebbe però arrivare dal Parma, che ha sondato il terreno per il possibile acquisto di Karamoh. La società crociata infatti sarebbe disposta a trattare con l’Inter anche per una cessione o per un possibile prestito con diritto di riscatto obbligato. Nei prossimi giorni potrebbero uscire anche Davide Merola e Andrea Adorante.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy