RASSEGNA STAMPA-Le regole di Conte: Nainggolan non è più incedibile

RASSEGNA STAMPA-Le regole di Conte: Nainggolan non è più incedibile


Proprio così, sulla GdS si legge come il Ninja, tanto aspettato e voluto da Spalletti non sia più considerato incedibile da Antonio Conte. Questo perchè le regole rigide del nuovo tecnico daranno poche chance di errore a chi non le rispetta. Nainggolan e dunque chiamato a dare una forte segnale al nuovo allenatore, niente più errori.

 IN CASO DI USCITA DEL NINJA NON SI ACCETTERANNO OFFERTE SOTTO I 30 MILIONI

Infatti l’arrivo di Nainggolan all’Inter è costato un uscita di circa 39,5 milioni di euro. Per poter salutare il belga dovranno essere messi sul piatto almeno 29,5 milioni, onde evitare una minusvalenza. L’Inter quindi aspetta, così come Conte, che vuole un segnale forte da tutti quelli chiamati a fare la differenza. Non solo la rigidità delle regole del tecnico non concederanno la possibilità di sbagliare a nessuno, Conte si aspetta anche di rivedere, ad un mese dal ritiro, quel Nainggolan che avrebbe voluto al Chelsea. Un Radja diverso, ai tempi di Roma, capace di cambiare l’andamento di una partita e di essere di supporto totale ai compagni, diverso da quello che abbiamo visto quest’anno. L’Inter intanto stringe per Barella. L’accordo con il  giocatore già c’è e Conte vuole un altro centrocampista di livello e di esperienza internazionale. La Cina tempo fa aveva provato ad invogliare il belga, che sia possibile un ritorno di fiamma? Al momento non ci sono offerte per il numero 14 nerazzurro. Fatto sta che Radja a solo un mese per presentarsi a Conte come l’uomo indispensabile di cui l’Inter ha bisogno.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy