"L'Inter ha bisogno di acquistare gol": ad un anno di distanza si sta seguendo questa strada

“L’Inter ha bisogno di acquistare gol”: ad un anno di distanza si sta seguendo questa strada

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Non più tardi di un anno fa, nel corso di una conferenza stampa di inizio stagione, Walter Sabatini, allora direttore dell’area tecnica di Suning, disse che l’Inter aveva bisogno di acquistare gol. Ad un anno di distanza, si sta cercando di seguire questa missione.

Nainggolan, De Vrij, Lautaro, Politano: l’Inter compra i gol

Il mercato nerazzurro ha visto le partenze (o per meglio dire, i non riscatti) di Cancelo e Rafinha. Due giocatori che nella passata stagione hanno fatto la differenza e hanno aiutato l’Inter a raggiungere l’obiettivo Champions League. Ma allo stesso tempo sono già arrivati cinque innesti, con una missione ben precisa: comprare quei gol che lo scorso anno sono mancati. A partire dalla difesa, con l’arrivo di De Vrij, che oltre ad essere uno dei migliori difensori del campionato italiano, è anche uno che ha i gol nei piedi. L’olandese, infatti, in campionato ha realizzato ben sei reti in 36 partite, un bottino niente male per uno che di mestiere fa tutt’altro.

A livello realizzativo quella di Nainggolan la scorsa è stata la stagione peggiore da quando era alla Roma, con il gioco di Di Francesco non in grado di esaltare le sue doti. Ma con Spalletti era tutta un’altra storia. Tanto che nella stagione 2016/2017 è andato addirittura in doppia cifra in campionato, mettendo a segno undici reti in 37 gare (a cui vanno aggiunti i due realizzati in Coppa Italia e un altro in Europa League). L’anno scorso le reti sono state solamente quattro, con però nove assist all’attivo.

Anche i numeri di Politano sono incoraggianti. Pure l’ex esterno del Sassuolo lo scorso anno in campionato è riuscito ad andare in doppia cifra, segnando dieci reti (buona parte dei quali nella seconda metà di stagione). Dati positivi, soprattutto se confrontati con quelli di Candreva, che alla voce “gol segnati” ha un triste zero. Chiudiamo con Lautaro Martinez. Certo, giocare in Europa, soprattutto in Italia, è tutta un’altra cosa rispetto all’Argentina. Ma in ogni caso, avere un giocatore in grado di giocare e segnare da seconda punta è già un passo avanti. Insomma, l’Inter ora nelle gambe ha almeno una quarantina di gol in più rispetto ad un anno fa. La strada, preannunciata lo scorso anno, è stata intrapresa. Ora bisogna chiuderla.

Fonte foto: screen youtube

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy