Inter, così si fa! E adesso arriva il Derby con i cugini...

Inter, così si fa! E adesso arriva il Derby con i cugini…


Inter che sembra finalmente completamente guarita dalla crisi di mezzinverno. I nerazzurri stanno infatti inanellando una serie di vittorie importanti e soprattutto convincenti. Tanti goal fatti e nessuno subito, il mix perfetto per raggiungere l’obiettivo prefissato ad inizio stagione: la Champions League. Ora poi arriva quella che potrebbe essere la tappa fondamentale, lo spartiacque della stagione: il Derby con il Milan.

DERBY AL MOMENTO GIUSTO

Inter che sembra rinata in questo avvio di primavera. I nerazzurri, quasi si sentissero ribollire il sangue come le bestie selvatiche, hanno infatti ingranato la quinta, mettendo nel mirino addirittura il terzo posto. Mentre le rivali tentennano e inciampano, i ragazzi di Spalletti sembrano aver trovato nuova linfa. Quasi come se, raschiando il fondo del barile, avessero trovato un doppio fondo. La vittoria di oggi è arrivata non solo con i numeri, ma anche e soprattutto con il gioco. Certo, l’Hellas visto al Meazza non era un avversario irresistibile, tuttavia all’Inter di qualche settimana fa sarebbe bastato per andare nel pallone. Adesso invece si vede una convinzione, un obiettivo comune che prima sembrava essere svanito. Si vede l’occhio della tigre.

Mercoledì ci sarà però la prova del nove contro i cugini del Milan. I rossoneri sono in uno stato di forma buono, soprattutto se si guardano i risultati, anche se non stanno entusiasmando troppo dal punto di vista del gioco. Perdere la stracittadina li taglierebbe quasi fuori definitivamente da qualsiasi sogno Champions, mentre proietterebbe in paradiso i nerazzurri. D’altro canto una vittoria degli uomini di Gattuso li rilancerebbe prepotentemente, mentre potrebbe mozzare le gambe ritrovate agli Spallettiani. Insomma sarà un crocevia importantissimo per entrambe le compagini.

Per l’Inter è cosa buona e giusta arrivare all’appuntamento clou della stagione in striscia positiva e con tanta voglia nelle gambe. Diciamo che adesso, si è al momento giusto al posto giusto. Non bisognerà sbagliare nulla, si sa che i Derby sono indecifrabili e imprevedibili, tuttavia non bisognerà avere paura. L’Inter, soprattutto questa Inter, cattiva, solida, bella e compatta, può battere il diavolo. E può, anzi, DEVE, arrivare nelle prime 4. Avanti così, senza paura, che l’acqua santa l’ha nei piedi il nostro santo protettore: San Maurito da Rosario.

 

Fonte immagine in evidenza: Screen Partita

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy