Progetto sorpasso, ecco come il Milan spaventa l'Inter

GdS – Progetto sorpasso, ecco come il Milan spaventa l’Inter


Quindicesima giornata di Serie A, distacco tra Inter e Milan 18 punti. Ventiseiesima giornata distacco senza tra milanesi: sette punti, con i rossoneri che dopo il derby avranno Genoa e Chievo mentre l’Inter sfiderà Napoli e Samp. Il sorpasso visti i momenti di forma non rappresenta un’eresia.

Progetto sorpasso in casa Milan

La Gazzetta dello Sport riporta che l’aria di sorpasso ha cominciato a soffiare come il vento gelido di questi giorni, con effetto contrario: la Milano del calcio si infiamma. Nella moda,si è parlato molto di Gucci che ha fatto sfilare modelli e modelle con una replica delle loro teste mozzate. Il Milan conta di fare più o meno lo stesso: sfilare domenica sera con lo scalpo dell’Inter e 3 punti in meno da elidere. La classifica dice +7 per Spalletti, gap che ha toccato un massimo di 18 punti alla 15a. Ma non è l’unico dato che conta: le tendenze accreditano la risalita di Gattuso.

Che ha anche il calendario dalla sua: poi avrà Genoa a Marassi e Chievo, mentre a Luciano toccheranno Napoli e Sampdoria. Sorpasso possibile. E possibile anche il controsorpasso, eventualmente, nel turno prepasquale, con il Milan che ospiterà la Juve e l’Inter che aspetta il Verona. Romane permettendo, c’è in ballo la Champions.

Sette punti era anche la distanza con cui Inter e Milan si presentarono al derby di andata. In condizioni opposte, però. I nerazzurri imbattuti e in parabola ascendente proseguito fino al primo posto di inizio dicembre. Il Milan aveva visto cominciare il deterioramento del progetto-Montella, accelerato dalla tripletta di Icardi che determinò la terza sconfitta di fila. Ora, invece, il Gattu-Milan è imbattuto da 8 partite e nel 2018 ha messo insieme 19 punti, in un processo di maturazione che ha portato a battere Lazio, Samp e Roma (più la stessa Inter in Coppa Italia), cioè proprio i primi carnefici in campionato. Così ha rosicchiato già 9 punti ai nerazzurri, che nel ritorno hanno raccolto appena due successi, e neppure limpidi, contro Bologna e Benevento.

Il Diavolo ha acquisito certezze di gioco, l’Inter sembra perderne giornata dopo giornata. Spalletti ha visto crollare la produzione offensiva, da una media di 1,78 gol a partita nel girone di andata a 1,14 nelle 7 partite del nuovo anno. L’assenza di Icardi pesa tantissimo, ma ancora di più quella di Perisic, 7 centri nelle prime 15 giornate e poi più nulla.

Il problema risiede anche nella capacità della squadra di mandare al tiro i suoi giocatori: dai 35 tiri di Icardi e dai 23 di Perisic all’andata, con gol annessi,si è passati ai 6 di Candreva, il tiratore più frequente e ancora drammaticamente a zero gol, e ai 2 tiri in media a partita in meno. Gattuso ha registrato il trend opposto: 1,9 gol a partita nel 2018, contro l’1,3 dell’andata. Quelli che vanno più al tiro sono Calhanoglu, Bonaventura, Suso, Kessie, Cutrone, cioè la punta e i centrocampisti di inserimento, e segnano tutti.

Per un girone, invece, la conclusione era affidata principalmente al solo Suso, calamita di tutto il gioco d’attacco. Anche nella tenuta difensiva i poli sono opposti: l’Inter a chiusura ermetica (0,7 retisubite a partita) ora imbarca acqua (un gol a gara). Il Milan si è blindato, grazie anche a un baricentro abbassato di quasi quattro metri (da 52,1 a 48,3).

Sotto l’aspetto mentale, il momento è favorevole al Milan. Ma l’Inter, pur nelle difficoltà, mostra comunque capacità di resistenza: contro le prime dieci non ha mai perso. Gattuso ha imparato a gestire le partite in salita – da situazione di svantaggio ha pareggiato a Firenze e vinto a Cagliari, prima il Diavolo aveva sempre perso una volta andato sotto– ma deve ancora conoscere la reazione a una sconfitta. Spalletti, imbattuto fino a metà dicembre, ha scoperto a proprie spese quanto una crepa possa allargarsi una volta aperta. Nel Gran Premio Champions, tra possibili sorpassi e controsorpassi, conterà anche questo.

Fonte foto: screen youtube

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl