Inter 2017, i tre peggiori momenti: Nainggolan e Zapata, che dolore

I tre peggiori momenti del 2017: Nainggolan e Zapata, che dolore


Purtroppo, guardando indietro, bisogna pensare anche ai brutti momenti legati all’Inter 2017 che si chiude con tante situazioni tristi, soprattutto nella prima parte. Nella speranza che Inter-Lazio del 30 dicembre non ci lasci il dubbio sul peggior momento dell’anno solare, riviviamo i peggiori momenti del 2017 nerazzurro. Attenzione: non è per i deboli di cuore.

INTER-ROMA 1-3: NAINGGOLAN DISTRUGGE I NERAZZURRI

26 febbraio 2017, Inter-Roma 1-3. La sconfitta del Napoli contro l’Atalanta di un Caldara in versione Higuain consegna un’occasione d’oro ai nerazzurri: un successo li porterebbe a -3 dal terzo posto, la rimonta di Stefano Pioli inizia a prendere forma, ma serve la consacrazione. Quello che andrà in scena, però, sarà un dominio giallorosso e, in particolare, di Radja Nainggolan. Il belga, dopo 12 minuti, scherza con Gagliardini e fa partire un destro a giro che fulmina Handanovic. Non contento, l’ex Cagliari firma il raddoppio, al 56′, con un altro bolide dalla distanza che si insacca alle spalle dello sloveno. L’Inter prova a riaprirla con il solito Icardi, ma il rigore (dubbio) di Perotti chiude la partita. Male, malissimo: Pioli scivola al sesto posto, superato da Atalanta e Lazio. E’ l’inizio della fine. Nota a margine: è stata l’ultima partita prima di Inter-Udinese 1-3 di Erick Thohir. Ecco un video di quella partita.

INTER-SAMPDORIA 1-2: BROZOVIC SOSTITUISCE HANDANOVIC

Se siete ancora in grado di continuare la lettura, e non vi sembra abbastanza quanto ricordato finora, ecco Inter-Sampdoria 1-2. Siamo alla 30esima giornata, 3 aprile 2017. La squadra di Pioli comincia a scivolare: il Napoli è a +8, la Champions si allontana. Il pareggio degli uomini di Sarri dà un’occasione: tornare a -6. La serata sembra partire nel modo giusto: cross di Banega, destro di D’Ambrosio che, con l’auto di Bereszynski, spiazza Viviano e fa 1-0.

Il secondo tempo è l’emblema di come non gestire un vantaggio. I nerazzurri rischiano e vengono puniti subito: al 50′, Schick firma l’1-1. L’Inter prova allora a reagire, ma è tutto confuso. E, nelle annate storte, si paga tutto: Icardi sbaglia a porta vuota, Brozovic intercetta con un braccio la punizione di Alvarez e riceve il giallo, con il calcio di rigore per i blucerchiati. Dal dischetto, Quagliarella fa 1-2, con l’Inter che perde virtualmente il treno Champions. Ecco un video di quella partita.

INTER-MILAN 2-2: ZAPATA “VENDICA” PERISIC, PARI AL 96′

Se tutto ciò non fosse abbastanza traumatico, complimenti: avete uno stomaco di ferro. Ma è tempo del colpo di grazia: passiamo alla vigilia di Pasqua, 15 aprile 2017, Inter-Milan. I nerazzurri sono indietro di 12 punti rispetto al terzo posto, una caduta verticale dopo essere stata a ridosso degli uomini di Sarri. Persino i rossoneri, indietro nelle gerarchie, hanno operato il sorpasso. Nel primo derby tutto cinese, il primo alle 12:30, i nerazzurri sembrano dominare: nel giro di 8 minuti, Candreva apre al 35′, Icardi trova il primo gol nella stracittadina, e l’Inter va al riposo sul 2-0. Anche nel secondo tempo, sembra mancare poco al tris: Perisic spreca davanti alla porta.

All’83’, però, Romagnoli la riapre con una zampata in area. La paura subentra a San Siro, e il finale è da thriller: angolo con persino Donnarumma in area. La spizza Bacca, Handanovic esce male e Zapata, con il sinistro, trova la traversa e la rete, convalidata dalla Goal Line Technology. Un 2-2 nel finale come quello del derby d’andata, ma a parti invertite: un incubo per l’Inter, che resterà dietro al Milan. Il simbolo di quel match sono le lacrime di Icardi a fine partita. La storia, per fortuna, salderà il debito con il 3-2 del 2017/2018. Ecco una sintesi di quella partita.

MENZIONE D’ONORE, CROTONE-INTER 2-1: “MA COME SI FA?”

Certo, scegliere una Flop 3 di una stagione disastrosa come quella dello scorso anno (dato che da agosto 2017 sono arrivate molte soddisfazioni) è veramente difficile. Abbiamo dovuto escludere perle come Fiorentina-Inter 5-4, Inter-Sassuolo 1-2 con doppietta di Iemmello, Genoa-Inter 1-0 che pose fine alla gestione Pioli, e così via. Ma tra queste, una l’abbiamo decretata come vincitrice fuori concorso: Crotone-Inter 2-1. Nel giro di 21 minuti, allo Scida, i nerazzurri vanno sotto di due gol con una neopromossa al primo anno in Serie A. A decidere il match, Diego Falcinelli, con una doppietta. Inutile il gol della bandiera di D’Ambrosio. La partita, tra l’altro, si pone in mezzo a Inter-Sampdoria 1-2 e Inter-Milan 2-2. Dimostrazione che al peggio non c’è mai fine. La speranza è che il 2018 regali meno flop possibili.

fonte foto: screenshot YouTube

 

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl