GdS - Vanheusden che sfortuna, si teme la rottura del crociato

GdS – Vanheusden che sfortuna, si teme la rottura del crociato


Da predestinato a sfortunato il passo è breve. Nei giorni che raccontano il dramma di Arek Milik l’Inter imita il Napoli con la sfortuna. Questa volta è Zinho Vanheusden a uscire dal campo con le lacrime agli occhi.

Vanheusden, si teme la rottura del crociato

La Gazzetta dello Sport racconta chequello che sembra un normale atterraggio su un contrasto aereo si è trasformato in dramma per Zinho Vanheusden. Nella partita di Youth League contro la Dinamo Kiev, davanti al d.s. Ausilio, a Zanetti, Gardini e Antonello, si è consumato il dramma della promessa belga, rimasto a terra con le mani sul volto.

La prima diagnosi di trauma distorsivo del ginocchio verrà replicata oggi, anche se per dinamica dell’accaduto e reazione del giocatore si teme la rottura del crociato, con conseguente stop di almeno cinque mesi.

Un infortunio che va a minare un reparto già contatissimo. Vanheusden infatti, aggregato seppur giovanissimo alla prima squadra, era tra i centrali di rincalzo di Miranda e Skriniar, con Ranocchia che ora diventa l’unico sostituto di ruolo.

Lo stop di Vanheusden è ancor più indigesto se si pensa ai margini di miglioramento che il ragazzo ha dimostrato da quando è in prima squadra, con tanto di convocazione nell’Under 21 del Belgio.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy