MATCH ANALYSIS - Inter-Genoa, ripartire dopo il pari col Bologna

MATCH ANALYSIS – Inter-Genoa, ripartire dopo il pari col Bologna


Alla sesta giornata di campionato, c’è Inter-Genoa. Una partita da vincere per restare al passo con le grandi. A San Siro, però, non sarà facile.

MATCH ANALYSIS: REAGIRE DOPO IL PARI DI BOLOGNA

L’infrasettimanale ha fatto, per certi versi, scendere sulla terra l’Inter di Spalletti. Il quarto successo di fila contro il Crotone, arrivato non senza patemi, aveva nascosto gli iniziali problemi dei nerazzurri. Al Dall’Ara, invece, è emersa una mancanza di personalità e capacità di costruire facilmente la manovra. Qualità che dovranno tornare in campo a San Siro. Il calendario aiuta i nerazzurri in questo senso: arriva il Genoa terzultimo in classifica.

NERAZZURRI A CACCIA DEL RISCATTO, ROSSOBLU’ IN CRISI

Non un momento facile, quello che sta attraversando il Genoa. Gli uomini di Juric hanno solo due punti, terzultimi insieme al Verona. Non è ancora arrivata la prima vittoria stagionale, ed il quarto ko è stato evitato solo dal pari contro il Chievo messo a segno da Laxalt. Per questo, a San Siro arriva una squadra in crisi, ma allo stesso tempo desiderosa di punti. I nerazzurri devono rispondere dopo il pareggio con il Bologna.

D’AMBROSIO, OCCHIO A LAXALT! E QUEL PELLEGRI…

Uno degli scontri chiave sarà quello che vedremo sulle fasce. Protagonisti, da una parte e dall’altra, Diego Laxalt e Danilo D’Ambrosio, Al terzino nerazzurro spetterà l’ingrato compito di contenere la fisicità, la qualità e la potenza di chi, ricordiamo, è un ex. Per questo, il terzino magari dovrà spingere di meno in fase offensiva: importante, in questo senso, il contributo a tutta fascia di Antonio Candreva. Infine, occhio in difesa: i nerazzurri non sono invulnerabili, Verdi lo ha dimostrato. Quindi attenzione al già spiccato senso del gol e della rapina di Pietro Pellegri. Uno che, se non è da considerare ex, per quanto visto in estate, poco ci manca.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy