Pallotta torna sul match contro l'Inter: "Era rigore, ma non voglio lamentarmi"

Pallotta torna sul match contro l’Inter: “Era rigore, ma non voglio lamentarmi”


La novità del VAR di quest’anno non sta mettendo fine alle polemiche sugli interventi dubbi in area di rigore: dopo le parole di Marco Borriello sul match dei nerazzurri contro la Spal, anche il presidente della Roma James Pallotta ha espresso il suo giudizio in merito alla gara dei suoi contro l’Inter.

L’INTERVISTA DI PALLOTTA

Nel suo intervento a Roma Radio, il numero uno della società giallorossa è tornato a parlare di Roma-Inter, commentando la prestazione dei suoi e non nascondendo un pizzico di rammarico per come sono andate le cose nei novanta minuti. “Contro l’Inter siamo stati superiori per 65 minuti e sull’uno a zero c’erano gli estremi di un calcio di rigore: con questo non voglio lamentarmi dell’arbitro ma i replay erano sufficientemente chiari. Abbiamo colpito tre pali interni… Potevamo essere tranquillamente 4 a 0 prima della rimonta dell’Inter”.

IL CASO

Il presidente giallorosso si riferisce all’intervento da parte di Skriniar su Perotti in area di rigore, quando era in corso l’undicesimo minuto della ripresa e la Roma era in vantaggio per uno a zero. La decisione del direttore di gara ha generato molte polemiche, nonostante la tecnologia.

Ed oggi, a distanza di venti giorni dal match in questione, James Pallotta torna sull’episodio incriminato, parlando di “replay sufficientemente chiari” ma ammettendo la volontà di non voler generare polemiche. Chiaro il rammarico del patron romanista per la rimonta subita, ma nonostante la sconfitta contro i nerazzurri restano sia la soddisfazione per i risultati ottenuti sia la fiducia per il proprio tecnico Eusebio Di Francesco.

Fonte foto: screen youtube

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy