L'Inter tra l'Helsingborg, Trabzonspor, Novara e Crotone: ecco le sconfitte nerazzurre più clamorose

L’Inter tra l’Helsingborg, Trabzonspor, Novara e Crotone: ecco le sconfitte nerazzurre più clamorose


Quando meno te lo aspetti e con chi meno te lo aspetti l’Inter incappa in sconfitte da squadra psichiatrica quale è.
Quella di Crotone, per quanto riguarda il nuovo millennio, è solo l’ultima di una serie di figure indecenti che hanno regalato i nerazzurri animando contestazioni da parte dei tifosi ed addetti ai lavori.

INTER, LE SCONFITTE PIU’ INCREDIBILI DEGLI ULTIMI ANNI

Chi pensa che la doppietta di Falcinelli che ha annullato bomber D’Ambrosio e compagnia bella abbia creato uno tsunami in casa Inter ha la memoria troppo corta. In questa speciale classifica entra di diritto il mitico Marcello Lippi che arrivato praticamente da Ultras bianconero non si è mai smentito e pur essendo stato esonerato in fretta fu comunque tardi. Alla guida dei nerazzurri regalò due perle: la sconfitta contro l’Helsingborg, fino ad allora sconosciuta città svedese, nei preliminari di Champions (1-0 all’andata e 0-0 il ritorno) e l’improbabile resa contro gli indomabili uomini di Possanzini, Marazzina e soci nel campo della Reggina che fortunatamente gli costò il posto.

IL TRABZONSPOR INCUBO DEL GASP

Marco Tardelli potrebbe essere da meno? Neanche per idea, mentre oggi dispensa consigli utili per tutte le occasioni, quando sedeva sulla bollente panchina le cose erano un po’ diverse e dopo essere entrato nella storia perdendo un derby 6-0, volle arrendersi ai feroci combattenti del Deportivo Alaves in cui militava il figlio del fenomeno Johan CruyffGasperini, idolo della Gradinata genoana ed oggi visir dei giovani fenomeni dell’Atalanta, non è certo tipo da farsi passare la mosca sotto al naso, infatti anche per lui due perle da incorniciare (oltre ad altri scempi): Inter-Trabzonspor 0-1 e sconfitta contro la neopromossa Novara con un Rigoni scatenato che gli fa saltare il posto anche se non lo stipendio.

PASSANDO PER PARMA E GAGLIARI…

“E’ lui o non è lui, certo che è lui…” direbbero in una nota trasmissione televisiva: Mazzarri. Vengono i brividi a ripensarci, ma come si può dimenticare di conferirgli l’onore delle armi per aver rianimato un Parma in crisi societaria e mistica perdendo per ben 2-0 al Tardini con la doppietta di De Ceglie? Impossibile. Infatti lo specialista in rianimazioni altrui bisogna nuovamente ricordarlo per un Inter-Cagliari 1-4 con la squadra di Zeman fino ad allora in coma farmacologico, che lo fece allontanare dalla panchina nerazzurra dopo il periodo più buio, freddo e distaccato che l’amore per la Beneamata ricordi.

IN ULTIMO, DOPPIO KO CON L’HAPOEL

Per dovere di cronaca si dovrebbero citare anche altre due partite assurde ed impossibili da prevedere come Siena-Inter 3-1 con Stramaccioni alla guida ed ovviamente il capolavoro dell’olandese volante Frank de Boer che in mezzo ai bellissimi mesi passati ad Appiano in cui ha regalato gioco ed emozioni, ha confezionato un Inter-Hapoel Be’er Sheva 0-2 d’alta classe. Non sarà Falcinelli a toglierci il sonno e soprattutto non sarà Pioli il peggiore visto negli ultimi anni.

 

 

Chi Siamo

Spazio Inter è un giornale online in cui troverai sempre le ultimissime news sulla FC Inter 1908, foto, calciomercato, video, magazine, informazioni utili, prezzi dei biglietti e orari di mezzi di trasporto per il San Siro.

Nuovevoci

Appendice sportiva della testata giornalistica "Nuovevoci" - Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Editore: Cierre Media SRLS - P.IVA: 07984301213

Direttore editoriale "SpazioInter.it": Antonio Caianiello

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da Fc Inter 1908

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Facebook

Copyright © 2015 Cierre Media Srl