Thohir indagato per corruzione: “Se ho sbagliato sono pronto ad andare in prigione”

Thohir indagato per corruzione: “Se ho sbagliato sono pronto ad andare in prigione”


Questione particolarmente spinosa per Erick Thohir, presidente dell’Inter e del Comitato Olimpico Indonesiano (KOI). Impegnato da mesi nell’organizzazione degli Asian Games in programma l’anno prossimo.

THOHIR, CASO DI CORRUZIONE

La polizia infatti sta indagando su tre casi di corruzione all’interno del suo comitato e lui si è detto disponibile a essere punito qualora avesse commesso degli errori. Queste le parole di ET da Jakarta. “Noi rispettiamo la legge e se verrà dimostrato che ho commesso un errore, sono pronto a essere punito. Questa situazione non deve essere chiaramente strumentalizzata a livello politico. Ma se mi sto sbagliando sono disponibile ad andare in prigione”.

Gli investigatori hanno contattato i tre sospetti e hanno fatto sapere che parleranno con alcuni membri del KOI. Tra i quali lo stesso Erick Thohir. Il rischio è che l’evoluzione dell’indagine possa interferire con l’organizzazione degli Asian Games 2018.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl