Inter 2016, i tre momenti da ricordare

Inter 2016, i tre momenti da ricordare


Inter 2016, un anno dalle sfumature indubbiamente più negative che positive.

Tra una mancata Champions League ed un derby perso, ci sono però dei momenti da ricordare. Addirittura, ve ne sono tre che spiccano sugli altri per valori certamente non banali. Ecco quali.

INTER 2016, I TRE MOMENTI DA RICORDARE: ARRIVO SUNING

Senza ombra di dubbio, il passaggio di consegne in società è stato il momento clou del 2016. L’arrivo di Suning ha portato una ventata di novità in casa Inter dal punto di vista economico e, di conseguenza, apportando nelle menti dei tifosi speranze ulteriori per un’Inter più competitiva in futuro. Non sono un caso, infatti, gli investimenti durante la sessione estiva di mercato, con gli acquisti (onerosi) di Joao Mario Gabigol.

Gabigol Milano

INTER 2016, I TRE MOMENTI DA RICORDARE: PRESENTAZIONE GABIGOL

E l’approdo proprio di quest’ultimo è il nostro secondo momento da ricordare di questo 2016Gabigol non è giunto all’Inter in punta di piedi. Anzi, la presentazione del brasiliano ex Santos non ha lasciato nulla al caso. Conferenza show all’Auditorium Pirelli, anticipata da un video sotto il Cristo Redentore di Rio e poi a Milano. Il tutto deciso da Pirelli, che ha rivisto in lui il fenomeno Ronaldo nel 1997-98Gabigol si è ritagliato poco spazio finora, ma l’idea che possa far esplodere di gioia San Siro al più presto, a vedere la giocata nei minuti finali contro la Lazio, c’è ancora, eccome.

I TRE MOMENTI DA RICORDARE DEL 2016: SPONSORIZZAZIONE SUNING

Altro momento rivoluzionario. Suning, dopo l’entrata con la maggioranza nell’Inter e gli investimenti a rinforzare la rosa, il 20 dicembre acquista i naming rights della PinetinaIn parole povere, il centro sportivo di Appiano Gentile d’ora in avanti si chiamerà Suning Training Center in memory of Angelo Moratti. Ed Interello, invece, diventerà Centro Sportivo di Formazione in memoria di Giacinto Facchetti. Insomma, un altro cambiamento epocale, a sottolineare quanto Suning all’Inter stia facendo veramente sul serio.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy