Inter Genoa, Pioli si mette a specchio per annullare i rossoblu

MATCH ANALYSIS – Inter Genoa, sfida sulle fasce. Pioli cambia

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Inter Genoa a San Siro servirà ai nerazzurri per ricominciare, ancora una volta, la corsa all’Europa. Sempre meno le possibilità di sbagliare per Stefano Pioli e i suoi. I rossoblu di Juric arrivano a Milano senza troppi grattacapi, con una classifica che li vede a metà classifica, in una situazione tranquilla.

Inter Genoa, ecco chi scende in campo

Stefano Pioli potrebbe scegliere di cambiare modulo per la sua Inter. In Europa League contro lo Sparta Praga ha fatto le prove generali, oggi potrebbe riproporre il 3-4-3 vittorioso contro i cechi. cambieranno però molti interpreti. In difesa Miranda riprende posto, con D’Ambrosio, in campo anche per la duttilità, e Murillo favorito su Andreolli. In mezzo Banega e Kondogbia sembrano ormai bocciati, e toccherà a Brozovic e Joao Mario. Importanti le novità sulle fasce: l’assenza di Ansaldi riporta Nagatomo titolare, mentre a destra confermato probabilmente Biabiany. Ha fiato e corsa in abbondanza per sfruttare tutta la fascia. Davanti non si tocca il trio composto da Perisic, Candreva e Icardi. biabiany

Juric conferma il modulo usato in questa stagione, schierandosi a specchio. Izzo, Burdisso e Munoz il blocco difensivo. In mezzo Rincon e Miguel Veloso sono pronti per affrontare faccia a faccia il centrocampo nerazzurro. Laxalt è un ex forse un po’ rimpianto dall’Inter e a destra Lazovic è in un ottimo periodo di forma. Luca <rigoni si muove tra le line, in avanti Ocampos favorito su Pandev come spalla di Simeone.

Si gioca tutto sulle fasce

Inter Genoa si gioca molto sugli esterni. L’Inter vuole aumentare la sua forza sulle fasce. Biabiany e Nagatomo, al netto dei limiti tecnici, sono due schegge. Contro giocatori come Laxalt e Lazovic servono giocatori così veloci e riferendoci al francese, può essere un’arma importante anche in attacco. Nell’uno contro uno in avanti è capace di saltare l’uomo in velocità. Nagatomo, con D’Ambrosio centro destra in difesa, può abbassarsi all’occorrenza e creare una linea a 4. Perisic e Candreva non hanno bisogno di presentazioni e e con l’inserimento di due esterni subito dietro, è possibile che i due si accentrino più vicini ad Icardi. Il discorso è simile ma non proprio uguale per il Genoa. Juric sfrutta gli esterni di centrocampo su tutta la fascia, ma Ocampos e Rigoni svariano molto sulla trequarti, senza presidiare una precisa zona di campo.

Attenzione ai due centrocampisti

Juric gioca con il suo 3-4-3 da inizio campionato, Pioli sta sperimentando in questi ultimi giorni. Un modulo del genere tende ad allargare le maglie delle squadre. A centrocampo ma non solo, anche nelle altre zone del campo ci potrebbero essere spazi. Spazi che giocatori come Brozovic e Joao Mario potrebbero sfruttare. A differenza dei pari ruolo Rincon e Veloso, sono due elementi abilissimi nell’inserimento e in generale in fase offensiva. Brozovic nelle ultime settimane lo ha dimostrato, meno il portoghese, che però ha fatto intravedere qualche lampo di luce interessante. Con il 3-4-3 potrebbero essere la piacevole sorpresa di Pioli.

Inter-Genoa, come stanno i rossoblu

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy