Eder Inter, cosa cambia con il nuovo allenatore, da de Boer a Pioli

Intervista Eder a Premium Sport: “Dobbiamo dare il massimo per recuperare in classifica”


Intervista Eder: il giorno seguente alla vittoria contro lo Sparta Praga, l’attaccante ha parlato ai microfoni di Premium Sport di come la situazione interna sia cambiata passando da de Boer a Pioli.

INTERVISTA EDER, VITTORIA IMPORTANTE IERI

eder

Le sue parole: “Una vittoria che ci dà un pochino di morale in più” esordisce l’oriundo, ma sopratutto ammette tutte le difficoltà iniziali.

Con Pioli stiamo lavorando molto sulla condizione fisica, perché è quella che ci ha causato parecchie difficoltà. Ricordo che l’Inter non fa bene da tanto e dico ai tifosi di avere pazienza, in ballo ancora ci sono parecchi punti”.

DA DE BOER A PIOLI…

Ancora presto per paragonare il lavoro di Pioli con quello di de Boer, con l’Inter che continua ad essere un cantiere aperto. Ieri come ammesso anche da Melo, i nerazzurri hanno avuto più fame dello Sparta ma alla prima chiara occasione da rete ha subito gol, segno che oltre alla condizione fisica c’è da migliorare la parte della concentrazione.

Eder spiega: “Con l’allenatore italiano sono cambiati i metodi di lavoro, questo perché Pioli conosce la Serie A, anche se una risalita verso i primi tre posti appare ancora qualcosa di impossibile”.

ADESSO PROSEGUIRE CON FIDUCIA

“Non conta tanto, ma spero che possa portare fiducia al gruppo in un momento così difficile. Da queste situazioni – ha spiegato l’oriundo ex Samp – si esce con tanto lavoro. Ora speriamo di fare un filotto di vittorie da qua a Natale per riguadagnare l’autostima”. 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy