GdS - Il destino di De Boer è segnato: sostituti e tempistiche

GdS – Il destino di De Boer è segnato: sostituti e tempistiche


Il destino di Frank De Boer appare segnato. Dopo la sconfitta contro la Sampdoria il tecnico sembra avere le ore contate. Le difficoltà derivate dal fuso orario potrebbero rinviare l’esonero di qualche ora. Intanto, i dirigenti Bolingbroke e Gardini hanno già tenuto una riunione nel post partita.

14803180_10209537594669409_951400582_oDe Boer non avrebbe più la fiducia della società nerazzurra, che avrebbe voluto dargli tempo fino alla sosta. Ora però, la decisione sembra presa secondo quanto rivela la Gazzetta dello Sport. Le domande da porsi sono essenzialmente due ormai: chi sarà il sostituto e quando avverrà il tanto agognato cambio. A questi quesiti ad ora non si può rispondere con certezza, ma la rosa di allenatore che prenderebbero il posto di De Boer è abbastanza ristretta. Pioli, Guidolin e Mandorlini verrebbero presi come traghettatori fino a giugno quando arriverà un top allenatore. Lo accetterebbero? Non si sa. Il nome che piace di più alla dirigenza è sicuramente Leonardo, che però vorrebbe la certezza di un ruolo in società al termine della stagione.

Sulle tempistiche, difficilissimo esprimersi. Con una decisione già presa aspettare ancora due partite potrebbe non portare vantaggi, anzi. In primis se l’Inter dovesse vincerle, risulterebbe difficile esonerare un tecnico che arriva da due vittorie. Poi, la decisione arriverà sicuramente anche all’orecchio di De Boer, che potrebbe presentarsi fisiologicamente demotivato a uno scontro fondamentale per la stagione nerazzurra: la sfida da dentro o fuori con il Southampton. Infine, durante la sosta non ci sarebbero i titolari, quindi forse sarebbe utile che il nuovo tecnico conoscesse la rosa fin da subito.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy