Inter, senti Morosini: "Ho vissuto 5 anni stupendi nelle giovanili nerazzurre. Futuro? Non si sa mai"

Inter, senti Morosini: “Ho vissuto 5 anni stupendi nelle giovanili nerazzurre. Futuro? Non si sa mai”


Magic moment assoluto questo inizio di stagione 2016/2017 per Leonardo Morosini, centrocampista classe 1995 di proprietà del Brescia, ma da tempo osservato speciale della dirigenza nerazzurra. Il giovane calciatore bergamasco, con un trascorso proprio nelle giovanili dell’Inter, ha avuto una partenza sprint nel campionato cadetto, con 4 reti in 6 presenze, culminata con la convocazione nell’Under 21 di Gigi di Biagio.

morosiniDalla sede del ritiro degli azzurrini, il giovane talento è stato intervistato circa il suo stato d’animo attuale, dopo l’ennesima soddisfazione di questo fine 2016. Dice Morosini: “E’ un orgoglio indossare la maglia azzurra, esordire sarebbe un’emozione fortissima. La stagione in questo Brescia molto giovane è iniziata nel migliore dei modi, nel ruolo di trequartista mi sto trovando perfettamente. Brocchi è bravissimo, fuori dal campo ci dà molta libertà e questo ci responsabilizza molto. L’Inter interessata a me? E’ la mia squadra del cuore, ho trascorso nelle giovanili nerazzurre 5 anni stupendi (dal 2003 al 2008, ndr). Mi hanno sempre voluto tutti, ma Brescia è la mia seconda famiglia e ci sto benissimo. Qui hanno avuto giocatori incredibili, come Guardiola, che ci segue sempre, e Baggio. Ormai sono un bresciano adottivo, non ho mai avuto problemi: a Bergamo mi rispettano. Sono un vecchio numero 10 che si deve adattare a nuove indicazioni tattiche, il trequartista sta scomparendo. Dopo l’Inter ho fatto una parentesi meno felice all’Albinoleffe, poi dovevo andare al Fulham ma il Brescia ha creduto in me. Il bacio al tricolore francese? E’ il gesto spontaneo di un ragazzo di 20 anni. Gol all’esordio? Spero di baciare lo scudetto italiano”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy