Il mercato interno di Suning Group per portare 50 milioni all’Inter

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il passaggio di consegne del 68,55% delle quote azionarie dell’Inter alla Suning Group portera’ denaro fresco alla casse di Corso Vittorio Emanuele da spendere sul mercato. L’obiettivo dell’uomo che detiene il pacchetto di maggioranza della societa’, ovvero Zhang Jindong, ha le idee molto chiare per quanto concerne il futuro prossimo dei nerazzurri.

Priorita’ sara’ quella di portare a compimento una plusvalenza di 50 milioni di euro nelle prossime due sessioni di mercato e il grande imprenditore cinese si sta muovendo per iniziare questo importante lavoro. Un’idea che potrebbe partire anche con un mercato interno da parte delle sue societa’ delle quali mantiene la maggioranza. Felipe-Melo-770x470

Tenendo sempre ben presente i patti stipulati con la UEFA, l’azionista di maggioranza ha l’intenzione di usufruire anche dell’altra societa’ (Jiangsu Suning) nella quale occupa la carica di presidente per acquistare un giocatore dell’Inter. Sul taccuino dei dirigenti cinesi il nome di Felipe Melo che il club meneghino considera di 12 milioni per il cartellino.

Una manovra per eludere la prassi UEFA e portare a compimento il primo colpo per la societa’ cinese da lato ma soprattutto soldi freschi per i nerazzurri nell’altro. Bisognera’ vedere ovviamente la volonta’ del giocatore arrivato solo un anno fa dal Galatasaray e probabilmente con la voglia di rimanere in maglia a tinte nerazzurre per respingere qualche perplessita’ di troppo che e’ piovuta nei suoi confronti.

Qualora il centrocampista brasiliano decidesse di accettare le richieste della societa’ cinese ecco che il primo tassello per arrivare alla plusvalenza di 50 milioni nelle prossime due sessioni di mercato sara’ attivato.