CdS - Thohir (2/2): "Tourè? Vedremo. Mancini resta sicuro ed i cinesi del Suning... "

CdS – Thohir (2/2): “Tourè? Vedremo. Mancini resta sicuro ed i cinesi del Suning… “

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Proseguiamo con la seconda parte dell’intervista al Corriere dello Sport del presidente indonesiano. Ovviamente il tema mercato è quello più caldo ma Thohir non si tira indietro.

Chi comprerà l’Inter?
“Dipende dal mercato. Dovremo avere almeno 16 calciatori dello stesso valore, non per forza superstar, perché saremo impegnati in campionato e in Europa League e ci sarà bisogno di una rotazione importante degli uomini. Decideremo chi arriverà in maniera collettiva”.yaya_toure

Poi una battuta su Mancini. Gli sono piaciute molto le parole che il tecnico ha speso per garantire la sua permanenza a Milano, ma non rinnoverà nessun contratto quest’estate. Se durante l’anno arriveranno i risultati sperati allora si parlerà di contratto per lui e per i giocatori, altrimenti le strade si divideranno. Poi, dove aver confermato che il divario con la Juve è ampio e che la società di Torino da sei anni a questa parte è amministrata ottimamente, si ritorna al mercato.

Il presidente lascia cadere il discorso sugli acquisti (ormai certi) di Banega ed Erkin, mentre sottolinea una cosa su Brozovic:
“Non ho mai sentito di offerte di Brozovic da parte della Roma o del mio amico Pallotta. Brozovic è un componente importante della nostra squadra. Se decideremo di cedere nostri giocatori in Serie A, dovremo calcolare bene il rischio di rinforzare una diretta concorrente”. Il messaggio è chiaro, non si vendono top player in Italia.

Sottolineando come Totti ai Dc United fosse una strada impraticabile, perché il numero 10 giallorosso è come Zanetti per l’Inter e le leggende non si toccano, lascia la patata bollente Stankovic a Gardini ed Ausilio, che decideranno il suo futuro e si rituffa sul mercato: “Se Yaya Touré sarà acquistabile, sarà positivo per l’Inter, ma dobbiamo capire se si tratta di un’operazione sostenibile per i vincoli che abbiamo con il Fair Play Finanziario e se può dare un apporto positivo. Non vogliamo giocatori glamour ma elementi che siano in grado di aiutarci”.

Il tycoon non vede affari con la Lazio di Lotito in vista. In attacco l’Inter è completa e prima di valutare un possibile innesto di Candreva, bisognerà vendere qualcuno. Infine chiude l’intervista riportando come il possibile ingresso dei cinesi del Suning sia fondamentale per far crescere ancora di più l’Inter. La trattativa è ben avviata ma nessuno si può sbilanciare troppo fino alle firme nero su bianco.

 

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy