Moratti: "La squadra non segue più Mancini? Non credo ma ora manca la grinta. Sul futuro di Zanetti e Inter-Juve di domani dico..."

Moratti:

L'Inter sta sicuramente vivendo il momento più delicato della stagione con un 2016 fin qui assolutamente avido di soddisfazioni che ha fatto precipitare a picco tutte le ambizioni della prima parte di campionato. A Milano, il l'ex patron nerazzurro Massimo Moratti ha parlato con alcuni cronisti per dire la sua sul periodo nero della società. Ecco le parole del petroliere raccolte da Calciomercato.com:

Crede che la squadra non segua più Mancini?
"Questo non posso saperlo, ma non credo proprio che le cose stiano così. É un momento in cui i giocatori non reagiscono tanto, ma è un po' un periodo di depressione generale. Mi spiace non aver visto grinta contro la Juventus".

Cosa si sente di dire ai tifosi, Inter-Juve di domani è ancora interessante?
"Si, è sempre interessante andare allo stadio, anche quando sembra che sia messa malissimo fin dall'inizio. Quindi conviene sempre andare a vederla".

Mancini può risollevare la squadra da questa situazione?
"Sicuramente si. Deve solo essere più tranquillo e trovare i giusti riferimenti a cui agganciarsi".

La società come può aiutarlo?
"Ognuno ha il suo metodo, ma sicuramente standogli vicino".

Cosa pensa della elezione di Infantino come presidente della Fifa?
"Sono molto felice, se lo merita. É un uomo che conosce la macchina ed ha sempre fatto molto bene".

Crede che Zanetti possa ricoprire anche altri ruoli nel club?
"Con l'esperienza che ha, sicuramente si. Ma penso che la società ci stia già pensando".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram