Sei qui: Home » Copertina » GdS – Ecco l’Interic: un gol su 2 parla slavo

GdS – Ecco l’Interic: un gol su 2 parla slavo

Come afferma l’edizione odierna della rosea Epic Brozo sta diventando l’icona di questa Inter  «slava». Stasera forse  ci sarà spazio per tutti e cinque i giocatori provenienti dalla ex Jugoslavia: lo sloveno Handanovic e il croato Brozovic giocheranno sicuramente; poi il serbo Ljajic, il montenegrino Jovetic e il croato Perisic potrebbero vivere di turnover fra loro. Oppure no, vista la formazione a trazione offensiva già fatta a Udine da Mancini. Tutti insieme hanno realizzato quasi la metà dei gol di questa Inter che tanto bene fa in difesa e che tanto stenta là davanti. I quattro, escluso Handanovic, hanno realizzato 10 dei 22 gol totali. E non è un caso, perché bene o male tutti hanno sempre avuto dimestichezza con la fase realizzativa, e soprattutto Jovetic che in questo momento guida la truppa dei goleador dietro a Icardi.

TUTTO PARTE DA JOJO Dentro a questa storia c’è l’emersione graduale dell’Inter che via via s’è preso la testa della classifica. C’è la partenza sprint grazie proprio a Jovetic che nelle prime due giornate ha dato la sgommata ai nerazzurri realizzando l’1-0 sul finire di Inter-Atalanta e la doppietta a Modena contro il Carpi. Senza quei tre gol e quei sei punti chissà come sarebbe stata la stagione.

LEGGI ANCHE:  Belgio eliminato, Inzaghi può sorridere: arriva la decisione di Lukaku

ADEM FONFAMENTALE Poi c’è che quando è esplosa la stella di Adem Ljajic ecco che l’Inter ha dato la sgasata decisiva per essere dov’è: dalla partita contro la Roma (vinta 1-0), l’ex giallorosso ha vissuto un crescendo importante che ha portato con sé fiducia e crescita collettiva. Probabilmente anche stasera si affiderà a lui: e per lui sarebbe l’ottava gara di fila dalla trasferta di Bologna.

PERISIC SILENZIOSO Poi ecco Ivan Perisic: i suoi numeri sono un po’ calati, ma è giocatore che anche quando lavora sottotraccia si sente, pesa, per sacrificio, rientri, volate, fisicità. E’ tornato al gol contro il Cagliari ma la sua rete più pesante la fece a casa-Samp, un 1-1 dopo l’1-4 viola a San Siro.

EPIC BROZO A seguire, Marcelo Brozovic. Come Mancini ha affermato: «Marcelo ha qualità, è giovane e sta iniziando proprio ora a diventare molto bravo. Riesce a fare gol, cosa che prima non gli riusciva benissimo. Ha una media alta di chilometri, è cresciuto». Stasera saranno tutti e cinque in campo?