CdS - Possibile +11 sulla Juve? Fuga che non avviene dal Post Triplete

CdS – Possibile +11 sulla Juve? Fuga che non avviene dal Post Triplete


La prossima giornata di campionato vedrà l’affascinante sfida tra Inter e Juventus al Meazza. Gara che partirà con un gusto dolce per la banda Mancini perchè, rispetto alle ultime 4 stagioni quando era ad anni luce dal vertice della classifica e quindi dai bianconeri, oggi la Beneamata può guardarla dall’alto verso il basso. E’ soprattutto una questione di numeri, tremendamente duri da sopportare per il popolo nerazzurro dal 2011-12 in poi, ovvero da quando Conte ha riportato la Vecchia Signora ad essere una macchina da trofei e vittorie. Quattro scudetti nella bacheca bianconera, zero piazzamenti in zona Champions League per il club di corso Vittorio Emanuele.

Oltre al divario tra le due rivali, nelle ultime 4 stagioni c’è stato un vero e proprio vortice con la bellezza di 133 punti in più tra le gestioni Conte-Allegri. Un gap enorme che per il momento si è chiuso un pochino visto che dopo 7 giornate la formazione di Mancini è a +8 su quella di Allegri. Vincendo la super-sfida Icardi e compagni possono addirittura volare a +11 e per trovare i nerazzurri così avanti rispetto ai bianconeri bisogna tornare indietro alla stagione 2010- 11 quando gli uomini di Leonardo arrivarono secondi (76 punti) e quelli di Delneri chiusero malinconicamente settimi (58 punti). Poi la storia è nota a tutti con la Juventus che dal 2011 ha comprato molto e bene, mentre l’Inter poco e purtroppo male. Il resto poi lo ha fatto il fatturato: quello della Juventus è arrivato a 320 milioni (ma crescerà ancora nel 2015-16), poco meno del doppio di quello dell’Inter che nel 2014-15 si è assestata sotto quota 180 milioni.

Ma nonostante i numeri economici, ora qualcosa sembra apparentemente essere cambiato.  La scorsa estate Thohir ha deciso di provare a riscrivere la storia e, a dispetto di un altro bilancio pesante, come ha fatto Agnelli nel 2011, ha avviato la ricostruzione gettando sul tavolo oltre 110 milioni considerando gli obblighi d’acquisto futuri. L’indonesiano ha rinforzato la squadra e Mancini sul campo ha fatto il resto. E la Juve nel frattempo che ha fatto? Grazie agli incassi della Champions 2014-15 ha investito pure lei, ma ha perso giocatori chiave (Pirlo, Tevez e Vidal) e adesso l’Inter la guarda con meno terrore rispetto alle ultime 4 stagioni. Sogna addirittura di batterla a San Siro, impresa che non le riesce dal 2010. Se il mondo nerazzurro si è davvero ribaltato lo vedremo domenica.

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl