Luiz Gustavo - Inter, quando le strade si incrociano

Luiz Gustavo – Inter, quando le strade si incrociano


Il sorteggio di Europa League ha decretato un’avversaria difficile per i nerazzurri, il Wolfsburg.

Strano il destino, che incrocia le strade di Luiz Gustavo, mezz’ala sinistra del team tedesco, e dell’Inter. Strade che sono state sempre distanti, nonostante i sogni proibiti di Mazzarri, grande estimatore del brasiliano. “Ci serve un metodista di livello, per questo mi piace molto Luiz Gustavo” aveva dichiarato il tecnico toscano prima dell’apertura del mercato estivo. Sognava di inserire il centrocampista nel suo modulo con il centrocampo a 5, così da consolidarlo. Date le caratteristiche difensive del giocatore, Mazzarri non escludeva le possibilità di giocare con una difesa a 4: “Se hai uno come lui, puoi anche giocare con una difesa a 4 nel modo migliore”.

Anche il direttore sportivo Piero Ausilio era alla ricerca di un nuovo cervello per il centrocampo dopo l’addio di Cambiasso. Luiz Gustavo era la prima scelta per entrambi, ma il prezzo del suo cartellino si rivelò troppo costoso per le tasche di Thohir: i tedeschi, per lasciarlo andare, hanno chiesto circa 30 milioni.

Chissà se, con lui, Mazzarri avrebbe avuto modo di rifiatare e restare sulla panchina nerazzurra. Fatto sta che la sua era “un’idea irraggiungibile”. Luiz Gustavo, asse portante del fortissimo centrocampo tedesco,  aveva espresso il desiderio di restare in Germania, aprendo talvolta qualche spiraglio ai nerazzurri. Spiraglio mai concretizzatosi. Oggi Luiz Gustavo veste ancora la maglia del Wolfsburg e, a breve, affronterà proprio la squadra che l’ha tanto desiderato.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl