Roma-Inter, storia e numeri di una grande rivalità

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Roma-Inter negli ultimi anni non è mai stata una partita banale: sia con lo stesso Mancini prima, che con Mourinho poi, la compagine giallorossa è sempre stata l’avversaria più ostica da affrontare e sconfiggere, sia nelle partite singole che nell’arco degli interi campionati. Memorabili sono state le lotte per i campionati del 2008 e del 2010, sempre decise all’ultima giornata, senza tralasciare altre miriadi di finali di Coppa Italia e Supercoppe varie; una rivalità che ha caratterizzato un intero quinquennio di storia calcistica italiana. Tante sono le partite impresse, positivamente e negativamente, nei ricordi dei tifosi: la fantastica rimonta nella Supercoppa del 2006 da 0-3 a 4-3, il goal di Zanetti nello scontro diretto del febbraio del 2008, la finale di Cooppa Italia del 2010, apripista dello storico triplete, senza dimenticare però alcune batoste, come i 6 goal ricevuti nella finale di andata di Coppa Italia del 2007 o, sempre nel 2010, la sfida scudetto in aprile decisa da Toni che mise in discussione per la prima volta la vittoria di quel campionato. Partite sempre dense di tensione, goal ed emozioni.

Questa sfida ha perso un po’ del suo fascino negli ultimi anni per colpa di una crisi che ha coinvolto prima i capitolini,ora tornati al top del calcio nostrano, ed ora la squadra milanese, impegnata nel suo tentativo di rinverdire i fasti del recente passato. Entrambe le squadre, inoltre, hanno vissuto, seppur in periodi diversi, situazioni societarie simili con le medesime ripercussioni sul campo. La Roma, dopo il passaggio alla nuova società americana, ha faticato molto nei primi due anni a trovare i giusti uomini e le giuste quadrature per il rinnovamento, così come la nuova Inter di Thohir, di sicuro non memorabile in questo primo anno di gestione indonesiana per i suoi risultati in campo.

Negli ultimi anni la sfida ha sorriso sempre agli attuali vice campioni d’Italia, imbattuti nelle ultime sei sfide e con due soli goal subiti . Complessivamente le due squadre si sono affrontate 162 volte nella massima competizione italiana, con un bilancio che sorride all’Inter: 69 vittorie contro le “sole” 46 dei rivali di domani. Concentrandoci invece sulle partite disputate all’Olimpico, il bilancio cambia radicalmente: in 83 scontri, la Roma è uscita vincitrice per 34 volte a fronte di 22 pareggi e di 27 sconfitte. L’ultima vittoria nerazzurra risale all’ottobre del 2008 nel primo anno di Mourinho, quando l’Inter si impose con un rotondo 4 a 0 grazie alla doppietta di Ibrahimovic e ai sigilli di Stankovic e Obinna. La Roma ha invece vinto la sua ultima partita in campionato, in casa, nel febbraio del 2012, una delle poche gioie dell’annata targata Luis Enrique: anche in quest’occasione un 4 a 0 maturato per le due reti di Borini e quelle di Juan e Bojan. Negli ultimi due campionati ben due pareggi, fra cui lo 0 a 0 dello scorso anno. Punteggio insolito per una partita sempre caratterizzata da molti goal.

Vedremo domani se il match seguirà il trend delle ultime stagioni oppure se i nerazzurri riusciranno ad invertire una tradizione diventata molto dura negli ultimi anni.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook