Cantera nerazzurra, 22 finali in 10 anni. Samaden esulta: “Risultato incredibile. E’ la dimostrazione che…”

Il giorno dopo c’è soddisfazione. E non potrebbe che essere così. Perché se si raggiunge la 22esima finale in 10 anni a livello giovanile, non si può non sorridere. Ieri, la vittoria degli Allievi contro il Parma nelle semifinali delle Final Eight. Oggi, il riposo prima dell’ultima sfida. Quella più importante. Quella contro il Milan (giovedì 19, ore 17.00).

Roberto Samaden, responsabile del settore giovanile nerazzurro, fa un bilancio, partendo proprio dal match giocato ieri. “È stata una partita con una continua alternanza di emozioni e con una grandissima prestazione del Parma. Siamo stati bravi a reagire, bravi a non abbatterci. Se devo scegliere un giocatore emblema è senz’altro Radu. Che prima subisce il gol in modo rocambolesco, poi calcia il rigore decisivo. Questo è il simbolo di una forza mentale fuori dal comune. Che non è singola, ma è di squadra. Da parte mia, voglio anche fare i complimenti al Parma, campioni d’Italia in carica ed a Francesco Palmieri, responsabile del loro settore giovanile”.

Giovedì, il Milan. “Sono estremamente soddisfatto della finale raggiunta. È un risultato incredibile che dà l’idea di continuità di lavoro che c’è stata e che continua a esserci. Sarà una partita durissima, lo sappiamo, ma siamo pronti”.

 

LEGGI ANCHE:  Dura critica di Criscitiello: "L'Inter doveva vendere Skriniar in estate", poi svela un retroscena

 

 

 

 

Fonte: inter.it

Sei qui: Home » News Inter » Cantera nerazzurra, 22 finali in 10 anni. Samaden esulta: “Risultato incredibile. E’ la dimostrazione che…”