Ranocchia: "Mi sono allenato anche nei giorni liberi, aspettavo la mia occasione. Ora voglio..."

Ranocchia: “Mi sono allenato anche nei giorni liberi, aspettavo la mia occasione. Ora voglio…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Altra ottima prestazione per Andrea Ranocchia, che dopo aver annullato Immobile, si ripete con Luca Toni nel match tra Hellas Verona e Inter, vinto 2-0 dai nerazzurri: “Grazie dei complimenti, l’importante oggi era vincere e l’abbiamo fatto – spiega il difensore ai microfoni di Inter Channel dopo il successo del ‘Bentegodi’ –. L’altro ieri avevo detto che sarebbe stata una battaglia, infatti anche la Juventus qui ha pareggiato, è stata dura ma è andata bene. L’arbitro ha visto bene sul rigore richiesto da Toni nel primo tempo? Luca usa molto il corpo, è stato impegnativo marcarlo stasera. Ma l’arbitro ha fatto una partita perfetta, ha scelto in modo giusto in tutti gli episodi. Bisogna fargli i complimenti. Gara perfetta anche per me? Non è facile rientrare e fare bene quando un calciatore che non sta giocando non si allena nel modo giusto. Io mi sono sempre allenato anche nei giorni liberi con il professor Pondrelli, aspettando la mia chance sapendo che mi sarei dovuto far trovare pronto sotto il punto di vista fisico. Ora bisogna continuare a martellare perchè mancano ancora tante partite”.

“Anche quando ho giocato meno in passato – prosegue il numero 23 nerazzurro –, da professionista mi sono sempre allenato al massimo delle mie possibilità per farmi trovare pronto, è l’unico modo che conosco per fare bene. Sono contento di essere rientrato e adesso voglio mettere il tecnico in difficoltà sino alla fine impegnandomi oltre i limiti. Che effetto fa vedere l’Inter al quarto posto anche se con un gara in più rispetto alla Fiorentina? Ottimo, poi anche oggi non abbiamo preso gol e questo è importantissimo. Stiamo risalendo, stiamo facendo benissimo. Abbiamo ritrovato anche una grande forma fisica, corriamo tutti tantissimo dal primo minuto sino alla fine. Ma dobbiamo continuare così perchè il campionato è lungo e non dobbiamo accontentarci”.

 

Fonte: inter.it

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy