La priorità del mercato è il bilancio, Thohir e Mazzarri studiano anche le cessioni

Mateo Kovacic Inter-Parma
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La sessione invernale di calciomercato si avvicina e ben lo sa l’Inter che punta a rinforzarsi per colmare quanto prima il gap con le prime tre squadre in classifica, Juventus, Roma e Napoli. Come scrive oggi il Corriere dello Sport, ne sono consci anche i numeri uno della dirigenza nerazzurra, a lavoro ormai da tempo a riguardo. La priorità però, rimane acquistare in maniera oculata rispettando in particolar modo i bilanci, per costruire una società dal futuro solido e dai conti sempre in attivo. Proprio per questa ragione, ogni calciatore, con la giusta offerta tra gennaio e giugno potrebbe essere “sacrificabile”: ovvio che serviranno le condizioni giuste, ma l’Inter non si pone limiti troppo ferrei da seguire.

E’ proprio questo che è emerso ieri dal summit di mercato tra il presidente Thohir, la coppia di mercato Branca-Ausilio ed il tecnico Mazzarri. Oltre a Guarin, il cui interessamento del Chelsea è ancora vivo ma non come i primi tempi, anche un altro big potrebbe cedere alle lusinghe inglesi: si tratta di Mateo Kovacic, il giovane talento prelevato proprio un anno fa dalla Dinamo Zagabria che piace molto al Manchester United. Due cessioni di lusso che potrebbero spianare la strada verso almeno un acquisto ugualmente importante, in un reparto che necessita rinforzi. servono infatti giocatori pronti e che facciano la differenza. La società sta riflettendo se mettere o meno il fuoriclasse già sul mercato, visto che intende perseguire la politica dei giovani ma in caso di corposa offerta degli inglesi, sarebbe un’occasione troppo ghiotta per lasciarsela sfuggire.