Occhi puntati sulla Coppa Italia, Mazzarri è attento ma sceglie i giovani

Mateo Kovacic Pinzolo
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Mazzarri, da esperto uomo di calcio quale è, lo ha detto in conferenza stampa: “Occhio al Trapani”. Se l’imperativo dell’Inter infatti rimane assolutamente fare bene in campionato per tornare in Champions League, è importante dare il massimo anche nell’unica competizione extra che si disputa, per preservare il nome ed il blasone della squadra. Come scrive l’edizione odierna del Corriere dello Sport, guai a snobbare la Coppa Italia, ancor più perché Mazzarri ne è un vero intenditore e la finale manca da troppo in casa nerazzurra. Il tecnico toscano infatti, ha vinto il trofeo con il Napoli nel 2012 arrivando in passato anche secondo con la Sampdoria. L’Inter dal suo canto non disputa una finale dal 2010, collezionando a riguardo solo risultati più che deludenti.

Stasera spazio alle seconde linee ed a qualche sorpresa: una chances dall’inizio la avrà anche Kovacic, tra i più criticati dopo domenica. Se confermerà l’idea che il club ha maturato, non è da escludere che già a gennaio possa essere ceduto in prestito. Prima convocazione anche per Bonazzoli, attaccante del vivaio classe 1997. Schierare tanti giovani può avere i suoi lati positivi così come quelli negativi, fatto sta che le motivazioni per mettere in risalto la squadra e se stessi giocando al massimo sicuramente non mancheranno.