Erick Thohir e la singolare passione per Roberto Baggio

Erick Thohir e la singolare passione per Roberto Baggio


Non solo un rappresentante dell’Inter dal carattere internazionale sotto i riflettori ma anche un uomo semplice, simpatico e che fa della spontaneità il suo biglietto da visita. Come riporta un bellissimo articolo sull’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, il neo presidente nerazzurro è un personaggio tutto da scoprire. Il noto quotidiano infatti, riporta una serie di aneddoti dell’indonesiano durante il suo lunghissimo tour in quel di Milano. Non solo incontri burocratici e formali ma anche spazio alla conoscenza dell’Inter stessa, nei luoghi di culto dei suoi tifosi.

Singolari sono state infatti le ore trascorse al “Botinero”, il locale preso in gestione da Cambiasso e Zanetti. Ad accoglierlo un altro socio, che gli fa da cicerone in quello che più che un luogo per svagarsi, sembra quasi un museo della storia interista. Prima però, l’ordine di ben sette spritz per tutto il suo staff, in modo da ricaricare le pile ed una condivisibile stanchezza per gli impegni degli ultimi giorni. Un sondaggio sui nuovi giocatori dell’Inter più apprezzati dai tifosi, qualche problema di pronuncia con i nomi sudamericani ed una ricca occhiata ad alcuni elmi del trecento. La sua espressione però cambia, al cospetto delle maglie e delle scarpette di Roberto Baggio, cimeli gelosamente conservati ed esposti in un angolo del locale. L’attaccante infatti, è uno dei giocatori preferiti di sempre del presidente, che ne ha ammirato seppur da lontano le gesta sportive. A fine visita infatti, Thohir tornerà a casa con ben due maglie del codino, una ai tempi dell’Inter e l’altra in forza al Brescia. Le scarpette invece, sono rimaste nella teca così come gli elmetti.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl