Il ritorno di Zanetti consegna un jolly in più a Mazzarri

Il ritorno di Zanetti consegna un jolly in più a Mazzarri


Javier Zanetti Inter allenamentoAdesso che è tornato si candida a diventare il jolly tuttofare. Nella sua lunghissima carriera nerazzurra, cominciata nel 1995, Zanetti ha ricoperto diversi ruoli. Questa capacità di adattamento potrà tornare utile a Walter Mazzarri che sta pensando a dove posizionarlo nel suo scacchiere. Gli attuali titolari stanno facendo molto bene e trovare spazio al capitano non sarà facile. Tuttavia, la duttilità dell’argentino può essere sfruttata al meglio in diverse partite.

Zanetti nasce terzino destro e nel 3-5-1-1 di Mazzarri potrebbe fare l’esterno di centrocampo. Tuttavia, a 40 anni e dopo un infortunio grave come quello subito, è difficile chiedergli di coprire tutta la fascia per 90 minuti e per un’intera stagione. In qualche partita potrà farlo, soprattutto per far rifiatare Jonathan, visto che Wallace non sembra ancora all’altezza. Nella gara di sabato, El Tractor ha fatto vedere di poter dare ancora tanto. Mazzarri lo ha lanciato in posizione di mezzala, ruolo che potrebbe ricoprire benissimo.

A centrocampo, però, Pupi potrebbe essere utile anche per far rifiatare il connazionale e amico Esteban Cambiasso: una staffetta capitano-vicecapitano nel ruolo di mediano davanti alla difesa non è un’ipotesi da scartare. Dopo essere stati al fianco in quel ruolo nell’anno del Triplete, i due potrebbero contendersi la maglia dosando le forze ed evitando inutili sfaticate nel corso della stagione.

Ma se dovesse servire Zanetti potrebbe tornare utile anche in difesa. Per stessa ammissione del tecnico, il capitano potrebbe giocare sul centro-sinistra o sul centro-destra nella difesa a tre. Questo ruolo è stato già svolto dall’argentino durante la breve gestione Gasperini. Il fisico e il senso della posizione per svolgere questo ruolo non gli mancano e visti gli acciacchi degli altri difensori potrebbe tornare veramente utile. In questo momento è difficile pensare che possa essere titolare inamovibile fin da subito mentre è molto più probabile un ruolo di riserva di lusso.

Entrare a partita in corso o giocare alcune gare per far rifiatare i titolari sarà il compito di Zanetti e siamo sicuri che lo svolgerà da gran capitano.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl