Campagnaro: “Ottima intesa con Juan e Ranocchia, Alvarez è fortissimo. Sulla lotta scudetto…”

Hugo Campagnaro
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Hugo CampagnaroOspite dello spazio eventi Oknoplast al MADE Expo 2013 di Rho Fiera Milano, Hugo Campagnaro ha tracciato un mini bilancio di questi primi mesi della sua avventura in maglia nerazzurra, con un occhio alla sfida di sabato sera contro la Roma: E’ da anni che lavoro con Mazzarri, quindi sono avvantaggiato rispetto agli altri, perchè conosco già alla perfezione i movimenti da fare. Devo dire però che tutti stanno facendo un ottimo lavoro e lo dimostrano i risultati che abbiamo ottenuto. Adesso ci aspetta una sfida durissima contro la Roma, una squadra che crea tanto e subisce pochissimo. Le somme si tireranno alla fine ma sono sicuro che faremo la nostra partita”.

“Se mi aspettavo un inizio così? No, ero curioso, specialmente dopo il ritiro, visto che i risultati del precampionato non erano stati così entusiasmanti. Però abbiamo fatto un lavoro diverso e le squadre che abbiamo affrontato erano di livello assoluto. Quando sono arrivate le partite ufficiali abbiamo fatto bene. Speriamo di proseguire su questa strada“.

A chi gli chiede se l’Inter possa lottare fino in fondo per la conquista dello scudetto, il centrale argentino risponde così:Juventus, Roma e Napoli hanno qualcosa in più di noi, a livello numerico e di qualità. Sicuramente possiamo fare un ottimo campionato e cercare di colmare il gap sacrificandoci un po’ di più in campo. In ogni caso dobbiamo continuare a lavorare così, perchè è ancora troppo presto per parlare“.

Si passa poi a parlare di alcuni compagni, partendo dai connazionali Alvarez e Icardi: “Ricky è un calciatore fortissimo, ha delle qualità tecniche impressionanti. Magari l’anno scorso non ha fatto bene, ma quest’anno sta dando il massimo e riesce a fare la differenza in tutte le partite. Se continua così può farci fare il salto di qualità. Mauro ha meritato la convocazione di Sabella, per quello che ha fatto nell’ultima stagione e per quello che sta facendo adesso. Ha già siglato due gol e ogni volta che è entrato ha dimostrato di avere tanta voglia e di poter essere importante per la squadra“.

Qualche parola anche sui colleghi di reparto: Con Juan e Ranocchia l’intesa è ottima. Sono giocatori intelligenti, non hanno nessun tipo di presunzione e dimostrano sempre di voler migliorare. Avevano già fatto bene in passato, ma con un po’ più di organizzazione i risultati sono sotto gli occhi di tutti”.