Lavori a San Siro: grandi progetti per creare un “eco-stadio” e per la finale di Champions 2016

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

San SiroOrmai da anni si parla di rimodernare i nostri stadi che sono vecchi ed usurati. Una svolta in tal senso potrebbero darla i lavori in programma per lo stadio Giuseppe Meazza a Milano.

L’idea è quella di sfruttare le risorse naturali come l’acqua piovana e il sole, realizzando due vasche sotterranee nelle quali far dirottare l’acqua che verrà raccolta sulla copertura; tutto ciò comporterebbe un risparmio di acqua potabile quantificabile intorno al 60%.

Per quanto concerne gli impianti fotovoltaici, si sta ancora studiando dove realizzarli. I progettisti vorrebbero sfruttare gli ex parcheggi che oggi sono dei cantieri e quindi installare proprio in quell’area i pannelli solari, vista l’impossibilità di utilizzare il “tetto” dello stadio, in quanto ci sono zone d’ombra.

L’obiettivo è quello di portare nella città meneghina la finale di Champions League del 2016, un evento per il quale la Uefa richiede tutte le misure di sicurezza del caso e che passa anche dal rilancio della zona al di fuori dello stadio.

Le due squadre milanesi dovranno essere attive in questa fase e dovranno discutere con il Comune del futuro dello Stadio del Trotto, di proprietà della Snai e che Milan e Inter vorrebbero acquistare per realizzare un “quarto anello” per costruirci parcheggi, ristoranti ed anche un parco.

Già per quanto riguarda i bagni del Meazza, le società hanno dato un apporto economico straordinario, viste le numerose proteste degli spettatori ogni domenica. Non è stata una semplice ristrutturazione, ma un vero e proprio smantellamento, di un rifacimento totale come dimensioni e quantità (saranno raddoppiati diventando circa 200), su tutti e tre gli anelli, per una spesa totale di circa 16 milioni di euro.

Nel frattempo sono già iniziati i lavori per il nuovo store e per il museo delle due squadre, ci saranno meno cimeli, ma sarà improntato più sulla città e la sua storia; inoltre verrà rifatto tutto il primo anello arancio che conterà meno posti a sedere, ma di maggiore qualità.

Tutto questo per ospitare la finale di Champions 2016: se queste sono le premesse non è un’utopia sperarci.

Antonio Pilato

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook