Futuro Inter: entro fine giugno l’accordo Moratti-Thohir?

Massimo Moratti
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Massimo MorattiAncora in divenire la situazione Thohir-Inter: il magnate indonesiano vorrebbe acquisire il pacchetto di maggioranza dei nerazzurri, assumendo così il potere decisionale in merito a tutte le questioni legate alla società. Dall’altra parte Moratti non vuole assolutamente mollare il gioiello di famiglia; troppo amore verso la società che grazie alla sua famiglia è diventata grande in Italia, in Europa e nel Mondo.

Per questo motivo, qualsiasi decisione del patron nerazzurro sarà presa soltanto nell’interesse dell’Inter. Probabile comunque che le due parti si incontrino a metà strada, con Thohir che pare aver accettato l’idea di entrare gradualmente in società. Attualmente la strada più percorribile infatti prevede la cessione di un 30% del club e l’ingresso di alcuni uomini di fiducia nel Cda nerazzurro.

Importante, se non fondamentale, sarà la questione stadio, la cui progettazione si sta trascinando da troppo tempo: Moratti pretende un impegno serio da parte di Thohir per costruire l’impianto entro e non oltre il 2018, così da regalare ai tifosi nerazzurri la loro nuova casa e ovviamente aumentare gli introiti del club.

Per ora il patron interista non ha fretta di chiudere l’affare, come ha ribadito più volte. I dirigenti nerazzurri, nonostante il forte ridimensionamento de monte ingaggi per alleggerire il deficit di bilancio, non hanno una necessità impellente di vendere, ragion per cui il presidente valuterà con calma la situazione per capire quale sia la cosa migliore per l’Inter. Tuttavia dall’accordo con gli indonesiani dipenderanno anche i movimenti del mercato in entrata, per cui è probabile che la situazione non si protrarrà oltre il mese di giugno, in modo da dare finalmente inizio al nuovo ciclo della Beneamata.