CALCIOMERCATO/ Inter: aria d'addio anche per altri due eroi del Triplete

CALCIOMERCATO/ Inter: aria d’addio anche per altri due eroi del Triplete


Chivu e StankovicPotrebbe essere tutt’altro che scontata la riconferma di Chivu e Stankovic. I due giocatori, nelle ultime stagioni, hanno dovuto fare i conti con dei problemi fisici che ne hanno condizionato il rendimento.

Ciò potrebbe spingere la società a liberarsi di loro prima della scadenza dei rispettivi contratti visti, soprattutto, l’ingaggio elevato e l’età ormai avanzata (rispettivamente classe 1980 e 1978). Entrambi, ad inizio stagione, erano considerati due elementi indispensabili nel progetto di Stramaccioni ma, a causa dei noti infortuni, sono stati impiegati con il contagocce e a fine stagione potrebbero essere sacrificati per alleggerire ulteriormente il monte ingaggi.

L’ex romanista, a inizio stagione, ha accettato di prolungare il contratto, già  in scadenza,  fino al 2015, riducendoselo però da 3,5 milioni a 2,5. Chivu non ha mai nascosto che il suo intento sarebbe quello di tornare un giorno in Romania, per lavorare nel calcio come dirigente (ricordiamo che è laureato e attualmente sta facendo un master in marketing, ndr). Nel frattempo, però, potrebbe andare a chiudere la carriera ad Istanbul insieme all’amico di sempre Wesley Sneijder, accettando il corteggiamento del Galatasaray di Terim.

Stesso discorso per Deki. Il centrocampista serbo non sarebbe certamente più un elemento centrale del nuovo progetto nerazzurro e prima di realizzare il suo sogno di chiudere la carriera con la Stella Rossa di Belgrado, vorrebbe arricchire il suo curriculum seguendo le orme di altri campioni del calibro di Henry, David Beckham, Nesta e Juninho Pernambucano; secondo le ultime indiscrezioni, infatti, la dirigenza dei New York Red Bulls e quella dei Los Angeles Galaxy, entrambi militanti della Major League Soccer, avrebbero messo sul piatto una ricca offerta per Stankovic. La società di corso Vittorio Emanuele non si lascerebbe di certo sfuggire l’occasione di liberarsi di un giocatore ormai logoro e che, attualmente, percepisce 3.5 milioni di euro netti.

Premiazione Champions 2010

 

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy